Concorso di colpa: la classe di merito non cambia

Il secondo comma dell’art. 2054 del codice civile, sancisce il significato del concorso di colpa: in caso di sinistro stradale, i due conducenti sono ritenuti responsabili allo stesso modo, quindi ognuno al 50%. Ciò significa che si parte sempre dal presupposto che la colpa sia di entrambi.

Chiaramente, per ogni singolo caso, c’è la possibilità di spostare (provandolo) la colpa all’altra parte (per esempio in caso di tamponamento, di mancata precedenza, etc. e casi abbastanza eclatanti). Ma tornando al concorso di colpa, cosa succede alla classe di merito (detta anche classe di assegnazione)? Aumenta e di quanto il premio dell’assicurazione bonus malus?

Incidente

Assicurazione scatta in alto? E il bonus malus?

In caso di incidente stradale in concorso di colpa (quindi se nessuno dei due ha provato di non essere responsabile), il bonus malus rimane tale e quale. Lo ha stabilito la legge Bersani n. 40/2007, che ha vietato alle compagnie assicurative di andare a toccare la classe di merito in caso di concorso di colpa.

In caso di incidente stradale quindi, l’assicurazione può modificare la classe di merito solo dopo aver accertato la reale responsabilità del suo assicurato. Altrimenti, se permane il concorso di colpa, la classe di assegnazione non va più cambiata!

Questa è sicuramente una notizia positiva, considerando che, dalla prima stipula, si impiegano di solito 14 anni per arrivare alla prima classe, la più alta. Perdere classi per un incidente causato non solo per colpa propria, sarebbe sicuramente quantomeno irritante!

Attenzione a non “approfittare” però: se infatti si hanno più incidenti in cinque anni, le quote di responsabilità si sommano e in questo caso la classe di assegnazione scende! Trascorsi cinque anni, il conteggio riparte da zero e le quote di corresponsabilità precedenti non si considerano.

Chi paga

Ok, per fortuna la classe di merito rimane la stessa, ma per quanto riguarda invece i danni prodotti dal sinistro stradale, in caso di concorso di colpa, chi deve pagare? Se non si è trovata la responsabilità principale del sinistro, chi deve risarcire il danneggiato? E se entrambi sono stati danneggiati?

In caso di concorso di colpa, entrambi i conducenti (e quindi entrambe le assicurazioni), devono rimborsare all’altra parte il 50% dei danni prodotti. Indipendentemente dall’ammontare del danno, ogni compagnia dovrà risarcire all’altro la metà del danno provocato dall’incidente.

Non conta l’ammontare del danno (che può essere diverso tra i due veicoli), ma conta il concorso di colpa, che è al 50%, ecco perchè, indipendentemente dall’entità del danneggiamento, ogni compagnia risarcisce la metà all’altro.

Hai bisogno di aiuto?