Cosa succede se ti fermano senza assicurazione

Il “Codice della strada”, sancito dal D.Lgs. del 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni, all’articolo 193, titolo V, specifica chiaramente che i veicoli a motore, come moto, scooter o macchine, non possono circolare senza la dovuta copertura assicurativa di responsabilità civile verso terzi.

Guidare un’auto o una moto senza assicurazione, è un fatto gravissimo, che mette a rischio prima di tutto i terzi che malauguratamente dovessero subire un incidente a causa nostra; in secondo luogo, mette a rischio anche il conducente del veicolo assicurativo, che sarà costretto a pagare multe salate, a subire l’esproprio del veicolo e, in caso di incidente per colpa, a risarcire di tasca propria il terzo danneggiato.

Assicurazione auto

Macchina, moto, scooter: cosa si rischia

Il guidatore “sorpreso” dai vigili urbani o dalla polizia, senza assicurazione, è soggetto:

  • a una multa da euro 841 a euro 3.287. La sanzione è ridotta a 1/4 se l’asiscurazione è scaduta da 15 giorni o meno, oppure se entro 30 giorni dalla contestazione, il proprietario decide di demolire l’auto. In quest’ultimo caso (demolizione), l’ente accertatore restituisce la cauzione decurtata dell’importo previsto, solo a demolizione avvenuta.
  • al sequestro del veicolo. L’auto o moto o scooter, sarà prelevata e depositata presso un centro deposito individuato dall’autorità oppure, in particolari casi, concordato con il trasgressore. L’auto verrà restituita solo dopo il pagamento della sanzione e la sottoscrizione di un premio assicurazione di almeno sei mesi. Il trasgressore dovrà anche pagare le spese di per il prelievo e la custodia del veicolo (di solito sono circa 50 euro di prelievo + 5 euro per ogni giorno di deposito).

Tagliando falso

Se il veicolo circolava con documenti assicurativi falsi o contraffatti, oltre alle sanzioni di cui sopra, si applica anche la sospensione della patente per un anno.

In caso di incidente

Se è senza assicurazione la persona colpevole dell’incidente, dovrà risarcire la vittima di tasca propria, per tutti i danni provocati, a cose e persone. se non è in grado di risarcirlo, potrà rivolgersi alla CONSAP, affinchè il risarcimento sia pagato dal Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada.

Se é senza assicurazione la persona vittima dell’incidente, le cose non andranno comunque lisce: con la legge che ha introdotto l’indennizzo diretto, non è più possibile ottenere risarcimenti se non si possiede una polizza valida.

Hai bisogno di aiuto?