Definizione di prima casa ai fini IMU

Negli ultimi anni l’ICI é stata reintrodotta per tutti, sotto forma di IMU (Imposta Municipale Unica) e sono tenuti al pagamento dell’imposta, anche i titolari di prima casa (detta anche abitazione principale). Il governo Berlusconi aveva abolito l’ICI sulla prima casa, che é stata poi riesumata dal governo presieduto da Mario Monti.

Tuttavia, nonostante la reintroduzione dell’imposta, essa é stata affiancata da determinate agevolazioni di cui può usufruire il contribuente: per il pagamento dell’IMU sulla prima casa, il proprietario può beneficiare di una detrazione fiscale pari a € 200,00, a cui si aggiungono € 50,00 per ogni figlio (di età fino a 26 anni). Quando é possibile usufruire di tali agevolazioni? Cosa si intende precisamente per “prima casa”?

Definizione di prima casa ai fini IMU

Dare una corretta definizione del significato “prima casa” é molto importante ai fini IMU, per individuare il diritto o meno, all’agevolazione. Affinchè l’immobile sia oggetto delle agevolazioni “prima casa”, deve quindi possedere questi requisiti:

- l’immobile deve essere adibito ad abitazione principale;
- il proprietario ed il suo nucleo familiare devono dimorare all’interno della casa (cosiddetto domicilio);
- il proprietario possiede la residenza anagrafica all’interno dell’immobile stesso.

Il possesso di tutti questi requisiti determina il diritto alle agevolazioni IMU sulla prima casa.

Articolo pubblicato in Home » Finanza Personale » Tasse ed imposte