Detrazione fiscale box auto al 50%

La legge di stabilità 2016 ha prorogato fino al 31 dicembre le detrazioni IRPEF spettanti per gli interventi di ristrutturazione. Tra gli interventi di ristrutturazione edilizia, occorre precisare, rientra sia la ristrutturazione di box esistenti, sia la costruzione di nuovi, sia l’acquisto di box di nuova costruzione.

L’elemento essenziale, per usufruire della detrazione IRPEF, è che il box sia pertinenziale. Nel caso in cui manchi la pertinenzialità, non sarà possibile usufruire della detrazione.

Box

Acquisto e costruzione

Affinchè il contribuente possa ottenere la detrazione e quindi il rimborso IRPEF, ecco gli adempimenti necessari da rispettare:

  1. occorre indicare nel 730 (o Unico) i dati catastali del box e, se i lavori sono effettuati dal contribuente, tutti i dati relativi alla registrazione dell’atto che ne costituisce titolo;
  2. occorre conservare i documenti elencati nel provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 02/11/2011, quindi le ricevute le fatture attestanti la spesa; le ricevute dei bonifici; la comunicazione ASL; la ricevuta di versamento dell’IMU (se dovuta); la delibera assembleare di condominio (se dovuta) che consente il lavoro, etc.

Non occorre più fare alcuna specifica richiesta all’Agenzia delle Entrate (in passato era necessaria una precisa comunicazione): basta indicare nella dichiarazione dei redditi (quindi nel 730 o nell’Unico) i dati catastali identificativi dell’immobile.

La detrazione viene ripartita in 10 anni. Ciò significa che, se hai speso 1.000 euro, hai diritto a 5.000 euro di rimborso IRPEF. che ti saranno restituiti con rate di 500 euro per 10 anni.

Hai bisogno di aiuto?