Dichiarazione dei redditi 2013 spese mediche cosa detrarre

Si avvicina anche quest’anno la scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi. Il modello 730 deve essere consegnato entro il 30 aprile 2013, se presentiamo la dichiarazione al nostro datore di lavoro (detto anche sostituto di imposta); entro il 31 maggio 2013 se invece presentiamo la dichiarazione a un Caf, un patronato, commercialista o altro consulente abilitato.

È quindi arrivato il momento di tirar fuori tutte le fatture, ricevute, scontrini, e attestati di spesa, da inserire nella dichiarazione e ottenere, eventualmente, un rimborso dall’Agenzia delle Entrate. Cosa si può scaricare? Una voce molto importante delle dichiarazione dei redditi é rappresentata dalle spese mediche.

Le spese mediche vengono indicate nel Quadro E – Oneri e spese del modello 730. Si possono scaricare, nella misura del 19%, tutte le spese mediche documentabili; quindi gli scontrini della farmacia, le ricevute dei ticket o per visite specialistiche (anche di medici omeopatici) ed anche le spese veterinarie (anche se, per queste ultime, é previsto un importo massimo di spesa detraibile).

Le spese mediche che possono essere detratte sono:

– visite mediche generiche e specialistiche
– ticket pagati al SSN
– ricevute di esami (ecografie, analisi del sangue, radiografie, etc.)
– ricevute di interventi chirurgici e di degenze ospedaliere
– medicinali di cui si conserva lo scontrino o la ricevuta (sono detraibili anche i farmaci omeopatici)
– attrezzature sanitarie (ad esempio l’aerosol, il misura pressione, purché marchiati CE),
– assistenza di infermieri e/o di riabilitazione prescritte dal medico (fisioterapia, kinesiterapia, laserterapia ecc.)
– cure e visite di logopedia, psicoterapia, psicomotricità e di educatori professionali.

Hai bisogno di aiuto?