Differenza tra ferie e permessi

Il dipendente, durante la sua vita lavorativa, matura una serie di diritti, tra i quali spiccano le ferie e i permessi ROL Riduzione Orario Lavoro). Entrambi rappresentano per il lavoratore la possibilità di assentarsi dal lavoro, mantenendo intatta la retribuzione. Le ferie e i permessi ROL sono quindi entrambi retribuiti.

Ogni mese il lavoratore accumula un tot di ferie e un tot di ROL, questi vengono segnati sulla busta paga: solitamente, in basso alla pagina busta paga. oltre allo stipendio netto sono segnalate anche le ferie accumulate e i ROL, oltre a quelli già goduti. Tra ferie e ROL comunque, ci sono delle sostanziali differenze: vediamo quali.

Lavoro

Come abbiamo detto, in entrambi i casi, sia per le ferie che per i ROL, si tratta di permessi retribuiti: se quindi il lavoratore va in ferie, i giorni di assenza non saranno decurtati dalla busta paga. Lo stesso avviene per i permessi ROL. Vediamo invece le differenze sostanziali.

Fruizione

Le ferie possono essere godute in gruppi di giorni (il lavoratore può quindi prendere uno o più giorni di ferie), mentre i permessi ROL possono essere goduti in gruppi di ore (il lavoratore può quindi prendere una o più ore di permesso).

Maturazione

Ogni mese il lavoratore accumula circa 2 giorni di ferie (delle differenze possono esserci in base al proprio CCNL) e circa 2 ore di ROL.

In busta paga, in basso, vicino l’importo dello stipendio netto, è possibile controllare i giorni di ferie maturate, i giorni di ferie godute e il saldo rimanente. Allo stesso modo, si possono leggere le ore di ROL maturate, quelle godute e il saldo rimanente a disposizione del lavoratore.

Scadenza

Nel settore privato le ferie e i ROL maturati non si azzerano, ma vengono accumulate a credito del dipendente, che può verificarne l’importo (giorni e ore) in busta paga. Le ferie non godute possono essere monetizzate solo al momento della risoluzione del rapporto di lavoro (licenziamento, dimissioni, pensionamento). I ROL invece possono essere monetizzati in qualsiasi momento, senza dover attendere la risoluzione del contratto. Solitamente comunque, se il numero diventa troppo elevato, alcune aziende invitano il lavoratore a fruirne.

Nel pubblico impiego (dipendenti statali), secondo quanto previsto dall’art. 5, comma 8 del D.L. 06/07/2012, n. 95, ferie e ROL devono obbligatoriamente essere fruite e quindi non possono essere monetizzate, neanche in caso di risoluzione del rapporto.

Malattia

Durante i periodi di malattia si continuano ad accumulare le ferie, ma non i ROL.

Se durante le ferie il lavoratore si ammala, le ferie vengono sospese e il lavoratore entra in malattia (ovviamente occorre inviare il certificato medico all’azienda).

Hai bisogno di aiuto?