Differenza tra sistema pensionistico retributivo e contributivo

Si sente spesso parlare di calcolo della pensione e che erano migliori i vecchi tempi, in cui si andava in pensione con il sistema retributivo e non con quello contributivo. Ma di cosa si tratta, qual è la differenza tra sistema pensionistico retributivo e contributivo e qual è quello più conveniente per il pensionato?

La pensione è il reddito che si percepirà durante la propria vecchiaia, indispensabile per la propria sussistenza in età avanzata. Conoscere le modalità di calcolo della propria pensione INPS è molto importante, perchè permette, oltre a conoscerne le variabili che intervengono nel calcolo, anche di valutare la convenienza o meno di sottoscrivere una pensione privata integrativa.

INPS

Calcolo pensione

I due sistemi rappresentano i metodi di calcolo della pensione INPS.

Con il sistema retributivo il calcolo della pensione é basato sulla media delle retribuzioni ricevute durante gli ultimi anni di lavoro. Fino a un po’ di anni fa (fino al 1995), succedeva che, nelle aziende, proprio per fare la possibilità ai propri dipendenti di ottenere una pensione più alta, si attuavano delle promozioni, degli aumenti di grado, proprio allo scopo di aumentare la retribuzione media degli ultimi anni e, di conseguenza, anche la pensione INPS, visto che veniva calcolata con il sistema retributivo.

Adesso invece, per i nuovi assunti (gli assunti dal 1° gennaio 1996), la pensione non viene più calcolata con il sistema retributivo, ma con quello contributivo, ossia in base alla media dei contributi versati durante tutta l’attività lavorativa, dall’inizio fino alla fine e non prendendo in considerazione lo stipendio degli ultimi anni.

Ne consegue che, ovviamente, la pensione è più bassa rispetto a quella calcolata con il sistema retributivo. Ecco perchè sono sempre più le persone che decidono di sottoscrivere anche una pensione privata, in modo da integrare, quando sarà, quella INPS.

Sistema misto

Per coloro che sono stati assunti prima del 1996, ossia prima dell’entrata in vigore del sistema contributivo, la pensione sarà calcolata con il sistema misto, ossia prendendo in considerazione elementi di entrambi i sistemi.

Nello specifico:

  • ai lavoratori che, al 31/!2/1995, hanno maturato meno di 18 anni di contributi, la pensione viene calcolata, in riferimento all’anzianità maturata fino al 31/12/1995, con il sistema retributivo; per l’anzianità maturata dal 01/01/1996, con il sistema contributivo.
  • ai lavoratori che, al 31/!2/1995, hanno maturato 18 anni o più di contributi, la pensione viene calcolata, in riferimento all’anzianità maturata fino al 31/12/2011, con il sistema retributivo; per l’anzianità maturata dal 01/01/2012, con il sistema contributivo.

Hai bisogno di aiuto?