Domanda NASpI sospesa in attesa di istruttoria: cosa significa e tempi di erogazione

I lavoratori che perdono la propria occupazione e in possesso dei requisiti necessari, possono richiedere la NASpI direttamente online sul sito dell’INPS. Ovviamente la domanda può essere inviata anche tramite gli altri canali (Patronati, CAF, call center INPS, consulente fiscale).

I tempi per presentare la domanda di NASpI decorrono a partire dal primo giorno successivo alla perdita del lavoro e terminano entro sessantotto giorni. A partire dalla perdita del lavoro quindi, hai sessantotto giorni di tempo per presentare la domanda. Non sono invece così precisi i tempi di erogazione purtroppo e la domanda a volte rimane “sospesa in attesa di istruttoria”. Cosa significa?

INPS

Collegandoti al sito INPS e seguendo la procedura per consultare lo stato di avanzamento della tua domanda, hai notato la scritta “sospesa in attesa di istruttoria”. Cosa significa? Significa semplicemente che la tua domanda é stata correttamente ricevuta dall’INPS ma é ancora in attesa di essere lavorata. Il significato quindi sarebbe “in lavorazione”.

Purtroppo anche chiamando il call center dell’INPS non sapranno dirti di più, anche gli operatori telefonici sapranno dirti solo che la tua richiesta é in attesa di essere lavorata. Di regola, la NASpI viene erogata entro un mese dalla domanda ma a volte, a causa delle numerose richieste, il primo pagamento potrebbe slittare a due mesi. Di solito la NASpI viene accreditata tra il 10 e il 15 di ogni mese.

Anche se la NASpI ti arriva in ritardo, ti saranno comunque pagati tutti gli arretrati a cui hai diritto. La NASpI infatti spetta a partire da:

  • L’ottavo giorno calcolato a partire dalla presentazione della domanda (se è stata presentata entro otto giorni dalla perdita del lavoro);
  • Il giorno successivo a quello di presentazione della domanda (se é stata presentata dopo otto giorni dalla perdita del lavoro).

A partire da questi giorni inizierà a maturare NASpI a tuo carico, per cui al momento del primo assegno potresti ricevere degli arretrati se il primo accredito é tardato un po’.

Per verificare se é stato eseguito un pagamento nei tuoi confronti puoi accedere al sito INPS e, tramite il codice PIN andare su Servizi per il Cittadino > Prestazioni ed infine Pagamenti dove cliccare sull’anno (2017/2018, ecc.). Se é stato effettuato un pagamento, troverai la scritta “Pagamento in corso. Ultimo pagamento effettuato il XX/XX/XXXX”. La ricezione del pagamento non é immediata. Di solito passa qualche giorno, al massimo 10 giorni. Se superati i 10 giorni non hai ancora ricevuto il pagamento, ti consiglio di chiedere spiegazioni al contact center INPS al numero verde 803164.

Hai bisogno di aiuto?