Ecoincentivi GPL 2015

Purtroppo per il 2015, la Legge di Stabilità del governo Renzi, ha bloccato i 45 milioni di euro che dovevano essere destinati agli incentivi per l’acquisto di auto a GPL, elettriche, a metano e ibride, insomma a tutte quelle auto a basso impatto ecologico rispetto a quelle a benzina.

Fortunatamente, anche in assenza di incentivi statali, molti enti locali, nonchè gli enti locali, lanciano costantemente delle iniziative volte ad incentivare l’acquisto di auto a bassa emissione, tra cui appunto quelle a impianto a GPL, che non solo ha un basso impatto sull’ambiente, ma permette anche di risparmiare in termini economici sui consumi.

Incentivi auto

Varie sono le agevolazioni previste a livello regionale e provinciale previste non solo per l’acquisto di auto nuove, ma anche per chi decide di installare impianti Gpl o metano su macchine già in uso. Ai bonus economici, alcune amministrazioni lanciano anche ulteriori agevolazioni che risultano apprezzatissime dagli automobilisti.

Un esempio quello di Bologna, la cui amministrazione ha lanciato uno sconto del 50% sugli abbonamenti per la sosta di auto a basso impatto ambientale. In Toscana ben 30 Comuni hanno lanciato degli incentivi previsti dall’Accordo per combattere le polveri sottili. Incentivi anche promossi dal Comune di Latina, per chi decide di trasformare a metano le auto Euro 0,1 e 2. Pochissime le iniziative, invece, al Sud purtroppo.

Ovviamente a livello interamente nazionale, è possibile usufruire di specifiche agevolazioni previste dalle singole case produttrici, che per esempio offrono sconti e incentivi per l’acquisto di auto contestuale alla rottamazione del vecchio usato.

Hai bisogno di aiuto?