Esempi di trading opzioni binarie

Ultimamente quello delle opzioni binarie è un mercato molto popolato da investitori, risparmiatori, speculatori. Il meccanismo d’azione è abbastanza semplice, ragion per cui i meno esperti decidono di intraprendere l’attività di trader iniziando proprio da qui. Senza però perdere d’occhio i rischi, che sempre si celano dietro le operazioni di Borsa.

Di seguito, un paio di esempi di trading di opzioni binarie, che potranno essere utili a chi si addentra in questo settore per le prima volte e che invitiamo, come sempre, a fare operazioni sui conti demo (la maggior parte dei broker online ormai lo permette), prima di investire denaro reale.

Euro

Come funzionano

Ci sono varie tipologie di opzioni binarie su investire

  1. le Alto/Basso (high/low), chiamate anche Su/giù;
  2. le one touch:
  3. le intervallo.

Le opzioni binarie su High/Low, rappresentano le fondamenta del trading di opzioni e sono le più utilizzate.

Scegliamo quindi le opzioni binarie High/Low, scegliamo dalla piattaforma di trading in cosa investire (forex, commodities, azioni, etc.). Supponiamo di scegliere il forex e, tra le tante valute, la coppia EUR/USD e che in questo momento il prezzo attuale sia 1,123.

Se ritieni che alla scadenza (fra X ore o X giorni), il prezzo dell’attività sottostante sarà più alto del prezzo attuale, devi scegliere “high”. Se invece pensi che il prezzo del sottostante scenderà, allora scegli “low”. A questo punto il broker online ti chiede la somma da investire.

Se la coppia di valute EUR/USD chiude sopra o sotto (high o low) 1,123 alla scadenza dell’opzione e quindi le tue supposizioni erano corrette, otterrai il guadagno.

Altro esempio: investimento su un solo titolo

Molti broker online permettono di investire anche in singoli titoli.
Supponiamo che tu desideri investire su un’azione, per esempio un’azione Apple, quotata a 50 euro. Sempre scegliendo High o Low, devi prevedere se alla scadenza, il prezzo dell’azione sarà più alto, o più basso rispetto a 50 euro.

Se le tue previsioni sono corrette ci guadagnerai, se il titolo non perde valore e rimane a 50 euro non perderai nè vincerai. Se le tue previsioni non sono corrette, potresti perdere tutto il tuo capitale investito.

Rischi e perdite

Alcuni broker online offrono, ai propri clienti, un rimborso sul capitale perso. Per esempio supponiamo che tu decida di investire 1.000 euro e che, purtroppo le cose non vadano come avevi previsto. Hai perso 1.000 euro.

Di solito riconoscono una percentuale (di solito pari al 10-15%) della perdita. In questo caso quindi, su una perdita di 1.000 euro il broker ti restituirà 100-150 euro.

NB: il trading é un’attività altamente rischiosa, per cui è consigliabile operare solo se realmente esperti. Prima di iniziare a investire denaro reale, è sempre bene capire il meccanismo tramite i conti demo (ossia con denaro virtuale), che ormai la maggior parte dei broker online mette a disposizione dei propri utenti.

Hai bisogno di aiuto?