Fac simile fattura veterinario in regime dei minimi

Sei un giovane veterinario che ha appena aperto la sua attività? Hai avuto la possibilità di aprire la partita IVA con regime dei minimi? Bene, perchè in questo modo non dovrai pagare nè IVA, nè IRPEF, ma solo un’imposta sostitutiva pari al 5%, da pagare sui guadagni (ricavi – costi). E per quanto riguarda la fatturazione, come comportarsi?

Di seguito un fac simile di fattura veterinario in regime dei minimi, da compilare e stampare. La fattura presenta un esempio numerico concreto, per una maggiore comprensione. Ovviamente i numeri possono essere cancellati e sostituiti con la somma reale. Inoltre, successivamente, una serie di indicazioni per una fatturazione senza errori.

A questo link puoi scaricare un fac simile di fattura per veterinario in regime dei minimi. E’ in formato Excel, quindi compilabile: scaricala e salvala sul tuo pc in modo da poterla compilare con i tuoi dati.

Ricorda che tutte le fatture emesse dovranno avere una “numerazione univoca“: non puoi utilizzare lo stesso numero anche per anni diversi. Puoi quindi numerarla in due modi:

1) continuare con la numerazione dell’anno scorso: se quindi l’ultima fattura era la n.ro 45, la successiva sarà n.ro 46;

2) affiancare al n.ro di fattura l’anno in corso, per esempio 01/2014 (nel file Excel é fatto proprio così).
Ricorda che é necessario indicare il codice fiscale del cliente o la sua partita IVA (se la possiede), come indicato dalla Legge di Stabilità 2013.

Hai bisogno di aiuto?