Forex

Hai iniziato a giocare in borsa con le azioni e le obbligazioni ma non sei contento dei risultati ottenuti? Vuoi un investimento più facile da gestire e con possibilità di guadagno più alte? Cambia subito la tua strategia di gioco: compra e vendi la valuta estera nel mercato mondiale del forex.

In questa guida completa al trading online sul forex ti spiego come riconoscere i principali segnali che portano alla variazione del valore di una valuta, ti mostro come leggere i grafici dei tassi di cambio e ti elenco le principali strategie da adottare. Sei pronto? Bene, allora si parte!

Come funziona

Cos’è il forex? È uno dei mercati finanziari più grandi al mondo in cui ogni giorno persone fisiche, istituti di credito, società ed enti governativi comprano e vendono valute di vari paesi allo scopo di guadagnare sulla differenza tra il prezzo d’acquisto e quello di vendita.

Tutto gira attorno al tasso di cambio delle coppie di valute: acquisti una moneta quando il tasso è favorevole nei tuoi confronti, aspetti un po’ di tempo affinchè il tasso cambi in favore della moneta che hai comprato, dunque la rivendi per ottenere il tuo margine di profitto.

Ecco un esempio. Supponiamo che oggi il tasso euro/yen sia 1 euro = 130 yen e che con 1.000 euro compri 130.000 yen. Successivamente nel tempo lo yen diventa più forte con un tasso di 1 euro = 120 yen. A quel punto potrai cambiare i tuoi 130.000 yen in 1083 euro e guadagnare quindi 83 euro netti.

L’abilità richiesta è capire quando comprare e quando vendere una valuta. A questo punto ti starai sicuramente chiedendo: come faccio a saperlo? Da che cosa dipende il valore di una valuta di uno stato? Molti sono i fattori in gioco ma è possibile individuare quelli più imporanti.

Quando una valuta acquista valore:

  • Politica: il governo del paese è stabile e duraturo, con rapporti di pace e collaborazione con gli altri paesi;
  • Debito pubblico: il paese ha un basso livello di debito e vende titoli di stato ad un tasso basso perchè sicuro di poterli ripagare;
  • Investimenti: la solidità economica e politica del paese lo porta ad attrarre un maggior numero di capitali stranieri;
  • Import/export: l’esportazione del paese aumenta al punto tale da superare l’importazione con conseguente aumento delle entrate, dunque del prodotto interno lordo;
  • Potere d’acquisto: il paese ha un basso tasso di disoccupazione e un basso tasso di inflazione. I cittadini hanno la possibilità di spendere molto;
  • Politica monetaria: il paese decide di ridurre la liquidità di moneta in circolazione e aumenta il tasso di interesse di riferimento;

Quando una valuta perde valore:

  • Politica: il governo del paese è solito cambiare frequentemente cambiando la propria agenda di provvedimenti, rapporti complicati con gli altri paesi (un esempio attuale è la Russia che ha visto la svalutazione del rublo successivamente alla guerra separatista in Ucraina);
  • Debito pubblico: il paese ha un alto livello di debito e la possibilità di non poter ripagare i titoli di stato spaventa gli investitori (un esempio attuale è la Grecia che era a rischio di Default);
  • Investimenti: la mancanza di solidità economica e politica del paese allontana gli investimenti esteri;
  • Import/export: l’importazione del paese aumenta e supera l’importazione con conseguente diminuzione delle entrate, dunque del prodotto interno lordo;
  • Potere d’acquisto: il paese ha un alto tasso di disoccupazione e un alto tasso di inflazione. I cittadini sono in grado di accedere solamente ai beni di prima necessità;
  • Politica monetaria: il paese decide di immettere liquidità di moneta in circolazione e diminuisce il tasso di interesse di riferimento (un esempio attuale è il Giappone che ha aumentato la moneta in circolazione per favorire i finanziamenti interni);

Se vuoi fare trading sul forex dovrai sempre essere aggiornato sulle notizie economiche e politiche dei paesi per prevederne l’andamento a breve e a lungo termine.

Come investire

Ora che conosci i fattori più importanti per investire nel forex quello che devi fare è scegliere quale tecnologia di investimento adottare. Qui di seguito ti elenco quelle utilizzate maggiormente dai trader professionisti.

Position trading

È una strategia a lungo termine in cui scommetti sull’acquisto di una valuta e mantieni la tua “posizione” (ecco da dove deriva il nome) senza farti influenzare dalle fluttuazioni di breve termine. Questa tipologia di investimento può durare qualche mese oppure diversi anni in base alla scommessa fatta.

Esempio

Supponiamo che due anni fa hai scommesso sulla perdita di valore dell’euro e hai acquistato dollari americani al tasso di 1 euro = 1,20 dollari. I trend di questi anni sono stati molto turbolenti ma se alla fine del 2016 il tasso diventa 1 euro = 1 dollaro hai vinto.

Il rischio di questa strategia è relativamente alto: maggiore è il tempo dell’investimento nel forex e più difficile è fare previsioni esatte sul valore delle valute. Le possibilità di guadagno sono relativamente alte soprattutto nel caso di grandi quantità di capitale investito.

Swing trading

È una strategia a breve termine (pochi giorni) in cui scommetti sull’acquisto di una valuta stabilendo una soglia di profitto da raggiungere e una soglia di perdita sotto la quale non scendere. Ogni giorno monitori costantemente le quotazioni del mercato tramite l’analisi tecnica dei grafici.

Esempio

Supponiamo che scommetti sulla capacità del dollaro americano di diventare più forte rispetto all’euro nei prossimi 4 giorni e oggi acquisti dollari con un tasso di 1 euro = 1,06 dollari. Se fra quattro giorni il tasso è diventato 1 euro = 1,055 dollari hai vinto.

Il rischio di questa strategia è relativamente medio/basso: pochi giorni sono abbastanza per fare una previsione possibilmente esatta. Le possibilità di guadagno sono relativamente medio/basse.

Day Trading

È una strategia a brevissimo tempo (24 ore). In questo caso scommetti sull’acquisti di valuta prevedendo una fluttuazione positiva della stessa nell’arco di una giornata. Ogni giorno monitori le quotazioni del mercato per individuare le valute più volubili a cambiamenti.

Esempio

Supponiamo che scommetti sulla capacità del dollaro americano di diventare più forte nelle prossime 12 ore perché hai letto una notizia positiva in tal senso sui giornali. Se a fine giornata il dollaro sarà aumentato avrai vinto.

Il rischio di questa strategia è relativamente medio/basso: poche ore portano pochi cambiamenti a meno di drastici cambiamenti politici ed economic. Le possibilità di guadagno sono molto basse.

Scalping

È una strategia che si basa su un numero elevato di day trading con frequenti azioni di acquisto e di vendita di valuta. Ogni giorno monitori continuamente le quotazioni di mercato aggiustando di volta in volta le soglie di profitto e di perdita accettabili.

Il rischio di questa strategia è relativamente medio/basso ma richiede molto tempo per essere fatta. Oltre a questo garantisce margini di guadagno davvero molto bassi.

Come leggere i grafici

Se vuoi adottare le tecniche di cui ti ho parlato poco fa dovrai saper leggere e interpretare i grafici delle quotazioni delle valute. Esistono due tipologie di grafici: quelli lineari (poco usati nel forex) e quelli a candele giapponesi (molto usati per la quantità di informazioni che forniscono).

Che cos’è la candela? È una rappresentazione della volatilità del valore di un titolo in un determinato periodo di tempo. Quando la candela è verde significa che la valuta è diventata più forte: il valore di chiusura è maggiore di quello di apertura. Quando la candela è rossa è il contrario.

Le candele sono utilizzate come segnali principali per capire quando comprare e quando vendere. Ad esempio una candela verde dopo una successione di candele rosse può essere indice dell’inizio di un trend rialzista in cui la valuta inizia a diventare più forte.

Hai bisogno di aiuto?