Ingovernabilità Senato significato per l’Italia

Il vero vincitore é stato il Movimento 4 Stelle di Beppe Grillo: ha vinto la protesta. Sono più del previsto gli italiani che hanno riposto la loro fiducia al nuovo partito, che rappresenta la protesta, la voglia di cambiamento e l’onestà, come sottolineato dallo stesso Grillo. L’Italia é un Paese ingovernabile: questo emerge dallo spoglio delle urne. Qual è il significato di questo termine? Cosa significa, cosa rappresenta per il futuro politico, economico e sociale?

Facciamo un po’ i conti, alla luce dei risultati definitivi delle elezioni: la coalizione di centrosinistra, il cui leader é Pierluigi Bersani, ha la maggioranza assoluta dei seggi alla Camera (qui ottiene quindi il premio di maggioranza), mentre al Senato ha solo la maggioranza relativa. Boom di Beppe Grillo, flop per la coalizione Monti/Casini/Fini, ancora peggio per Ingroia, di Pietro. Storace, Bonino e Pannella.

Percentuali e come verranno assegnati i seggi

Quanti italiani hanno votato? il 75,1% degli italiani, dato in diminuzione del 6% rispetto alle precedenti elezioni.

1. Seggi assegnati alla Camera

– Grazie a una manciata di voti il centro sinistra raggiunge il 29,54% e ha diritto al premo di maggioranza del 55%: si aggiudica quindi a 340 seggi.
– Il centrodestra ha ottenuto il 29,18% dei voti, si aggiudica 124 seggi.
– Il Movimento 5 Stelle ottiene il 25,55%, si aggiudica 108 deputati.
– Con Monti per l’Italia ottiene il 10% e quindi 45 seggi.

Rimangono fuori dalla Camera lista Rivoluzione Civile di Antonio Ingroia e Antonio Di Pietro.

1. Seggi assegnati al Senato

– Il centro sinistra arriva al 31,63%%, ottiene solo la maggioranza relativa: si aggiudica quindi a 113 senatori,
– Il centrodestra ha ottenuto il 30,72%% dei voti, si aggiudica 116 seggi.
– Il Movimento 5 Stelle ottiene il 23,79%, si aggiudica 54 senatori.
– Con Monti per l’Italia ottiene il  9,13% e quindi 18 seggi.

La situazione riassuntiva é questa: lo scarto tra destra e sinistra é troppo basso. C’è il rischio di ingovernabilità: quindi o si stringono alleanze e si trova un accordo, altrimenti si rischia di tornare alle urne. Grillo ha già fatto sapere che intende proseguire coerentemente con quanto detto finora e non intende lasciare spazio a “inciuci”.

Hai bisogno di aiuto?