IVA autovettura professionisti: guida alla detrazione

Imprenditori e liberi professionisti spesso utilizzano l’autovettura personale per il proprio lavoro (uso promiscuo) e da ciò ne scaturiscono vari dubbi sulla deducibilità del costo dell’auto e la detraibilità dell’IVA. Per esempio: é possibile scaricare l’IVA di un’auto acquistata e in quale percentuale?

Ovviamente occorre prestare la dovuta attenzione quando si tratta di acquistare un’auto e scaricarne in relativi costi: l’Agenzia delle Entrate infatti, negli ultimi anni, ha posto sempre maggiore attenzione allo scopo di individuare pratiche di evasione o elusione fiscale, anche tramite appositi strumenti (il redditometro, lo spesometro, ecc.).

IVA

Deducibilità del costo

L’articolo 164 del TUIR sancisce che i costi sostenuti per le autovetture intestate a liberi professionisti o studi associati, indipendentemente dall’uso effettivo, sono deducibili solo per il 20% (prima erano deducibili per il 40%). Inoltre, sempre secondo il suddetto articolo, é possibile calcolare la deduzione su un costo che non superi i seguenti limiti:

  • 18.075,99 euro in caso di acquisto dell’autovettura; limite elevato a 25.822,84 euro per gli agenti e i rappresentanti di commercio);
  • 3.615,20 euro in caso di noleggio (anche per agenti e rappresentanti).

Attenzione: ai fini fiscali é riconosciuta solo un’autovettura per ogni libero professionista o per ogni associato. Ciò significa che si potrà anche avere più auto, ma solo una potrà essere deducibile fiscalmente.

Detraibilità IVA

L’IVA pagata per l’acquisto o il noleggio di auto é detraibile al 40%. Tuttavia, se il libero professionista può provare di usare il mezzo non promiscuamente ma solo ed esclusivamente per l’attività professionale, può detrarre il 100% dell’IVA. Di solito, occorre provare di avere un ulteriore veicolo per scopi personali, tenere un giornale di bordo in cui sono indicate le tratte percorse e le causali, ecc.

Ora facciamo un esempio pratico di calcolo sia della deducibilità del costo sia della detraibilità dell’IVA. Sei un libero professionista e compri un’auto che costa 12.000 euro + IVA al 22%, ossia in totale 15.300 euro (12.000 + 3.300). L’IVA in fattura ammonta quindi a 3.300 euro e di questa somma é detraibile solo il 40% ossia 1.320. I restanti 1.980 euro non possono essere detratti come IVA ma vanno ad incrementare il costo dell’auto, ossia 12.000 + 1.980 = 13.980 euro, di cui solo il 20% è deducibile come costo di impresa

La parte di IVA che non é detraibile quindi, può va ad incrementare il costo di impresa (o libera professione).

Attenzione: sull’intero costo di 13.980 abbiamo calcolato il 20% di deducibilità, ma se fosse stato per esempio di 20.000 euro, sarebbe stato deducibile solo il 20% di 18.075,99 euro, essendo questo il limite massimo su cui applicare la deducibilità per le auto acquistate.

Agenti e rappresentanti

Una più specifica disciplina é prevista per agenti e rappresentanti di commercio. Nello specifico per questi professionisti.

  • La percentuale di deducibilità sale dal 20 all’80% ed anche il massimale sale da 18.075,99 a 25.823 euro. In caso di noleggio il limite rimane invariato a 3.615,20 euro.
  • La percentuale di detraibilità dell’IVA sale al 100% dell’Iva, purchè l’agente/rappresentante dimostri di avere anche un altro veicolo per gli scopi personali, altrimenti detrae solo il 40%.

Hai bisogno di aiuto?