Mancata consegna CUD e denuncia Agenzia Entrate: cosa fare

Il termine per la consegna del CUD (che dal 2015 si chiama “Certificazione Unica”é previsto dall’art. 4 comma 6 quater del D.P.R. 332/98, il quale precisa che, il datore di lavoro (o l’INPS nel caso di pensionato) deve consegnare il CUD entro il 28 febbraio dell’anno successivo di riferimento. Se quindi la certificazione si riferisce ai redditi 2015, deve essere consegnata entro il 28 febbraio 2016.

Se il rapporto di lavoro si interrompe (per licenziamento o dimissioni), il lavoratore può farne richiesta in ogni momento e il datore di lavoro è obbligato a consegnarlo entro 12 giorni dalla richiesta. Ma cosa fare se il datore di lavoro non provvede alla consegna? Si può presentare una denuncia? E come fare per la dichiarazione dei redditi?

Certificazione Unica

Cosa fare

Se il datore di lavoro non provvede alla consegna del CUD, il lavoratore può inviargli una raccomandata A/R, nella quale esplicare la richiesta della certificazione entro uno specifico arco di tempo. Ecco un fac simile lettera di richiesta CUD da inviare al datore di lavoro.

Spettabile Azienda,

Io sottoscritto_______________ lavoratore presso la Vs. Azienda dal ___ al ___________

dichiaro che, la certificazione unica relativa ai redditi dell’anno ____, non mi è stata consegnata ai sensi dell’art. 4, commi 6-ter e 6-quater del D.P.R. 22/07/1998 n. 322. Chiedo pertanto di trasmettermi ENTRO 5 GIORNI dalla ricezione della presente lettera raccomandata il modello di Certificazione Unica, affinchè possa adempiere ai miei obblighi di presentazione della dichiarazione dei redditi.

In assenza di risposta, sarà costretto a segnalare l’inadempimento  all’Agenzia delle Entrate e chiedere l’applicazione della sanzione prevista dall’articolo 8 del Decreto Legislativo 18/12/1997 n. 471 “violazione degli obblighi posti a carico dei sostituti d’imposta”.

Cordiali saluti.

Se il datore di lavoro non consegna il CUD, rivolgiti quindi all’Agenzia delle Entrate competente per territorio e denuncia l’accaduto. Il datore di lavoro sarà punito con una sanzione amministrativa da € 258,23 a € 2.065,83.

Dichiarazione dei redditi

Come fare il 730 se non si riceve il CUD? Il lavoratore ha infatti necessità di conoscere i dati in esso inseriti relativi ai propri redditi e alle ritenute applicate. Come fare quindi? Dal 2015, il lavoratore può utilizzare una strada alternativa: scaricare il proprio 730 precompilato, qui ci sono già i dati della Certificazione Unica che il datore di lavoro non ti ha consegnato. Il 730 precompilato (a questo link 730 precompilato: come funziona) viene messo a disposizione al contribuente dall’Agenzia delle Entrate dal 15 aprile. Chiaramente questo è possibile se il datore di lavoro ha comunque trasmesso tutti i dati all’Agenzia delle Entrate; se così on fosse, puoi solo procedere con la raccomandata A/R e con la successiva denuncia all’Agenzia stessa.

Hai bisogno di aiuto?