Monti bond cosa sono

Se ne sente parlare molto ultimamente a causa dello scandalo che ha colpito la banca MPS, salvata appunto da ben 3,9 miliardi di euro di Monti Bond, che saranno sottoscritti dal Ministero del Tesoro. Non si é fatta attendere la considerazione sulla vicenda da parte di Angelino Alfano, che ha accusato il professore di aver “coccolato troppo le banche e schiaffeggiato il ceto medio”.

Cosa rappresentano quei 3,9 miliardi di euro che verranno elargiti alla banca, tra l’altro rea di nascosto operazioni rischiose? 3,9 miliardi di euro equivalgono a quanto pagato dai contribuenti per l’IMU: abbiamo quindi pagato tasse per le banche? Per capire meglio la situazione, spieghiamo innanzitutto cosa sono i Monti Bond, poi, come questi si collocano all’interno della vicenda Monte dei Paschi.

Monti Bond cosa sono

I Monti Bond non sono altro che delle obbligazioni che un soggetto (in questo caso la banca MPS) emette nei confronti dello Stato. Quest’ultimo quindi compra dei titoli, delle obbligazioni, in pratica fa un prestito alla banca. Questo prestito verrà restituito con gli interessi. Sono quindi obbligazioni simili alle obbligazioni più classiche, come i Bot e i Btp, sono però più complesse in quanto contemplano una serie di clausole che riguardano l’utile della banca, le azioni di convertibilità in azioni al momento del riscatto.

Il valore dei Monti Bond viene calcolato in linea al valore di mercato delle obbligazioni, questo perchè, essendo appunto un prestito, non deve configurarsi come aiuto di Stato, ma essere un prestito in tutto e per tutto con relativo pagamento di interessi.

Cosa farà MPS con i Monti Bond? Con una parte, circa la metà, riscatterà i Tremonti Bond (aveva quindi già ottenuto un prestito dallo stato e li ripagherà con un altro prestito dello Stato), con l’altra metà aumenterà il capitale della banca in maniera da ripristinare i parametri economici e patrimoniali dettati dalla normativa bancaria.

Hai bisogno di aiuto?