Quando il prossimo condono edilizio 2013

Il condono edilizio è una legge speciale, in deroga quindi alla normativa vigente e che permette ai cittadini interessati, di chiedere un annullamento totale o parziale di una pena. È facoltativo e ha a validità temporale limitata e per questo, ha delle analogie con il condono fiscale: non é obbligatorio aderirvi e non si può quindi chiedere sempre in qualsiasi momento, ma occorre aspettare se e quando viene varato, proprio come avviene per il condono fiscale (non di rado infatti vengono varati insieme) e quindi fare apposita domanda.

Quando ci sarà il prossimo condono edilizio? L’ultimo risale al 2004, con il governo Berlusconi bis, che varò, insieme, un condono fiscale e uno edilizio.

Il PDL anche durante il 2013, ha tentato più volte di introdurre il condono edilizio, tentativi che però sono andati a vuoto e hanno scaturito varie polemiche. Tuttavia, il Pdl (e in particolare i suoi eletti in Campania), non rinunciano a questo obiettivo: è quindi scontro tra Partito Democratico e Popolo della Libertà che, nonostante le larghe intese in virtù del Governissimo, condicio sine qua non affinchè Napolitano riprendesse la carica di Presidente della Repubblica, del condono edilizio non ne vuole sapere.

IL PDL in sostanza, vorrebbe riaprire, fino alla fine del 2013, i termini dell’ultimo condono edilizio risalente al 2003. Tuttavia, come spiegato da Maurizio Lupi, ministro delle Infrastrutture, la riproposizione del condono edilizio non è nel programma del governo Letta e quindi gli emendamenti miranti a questo obiettivo otterrebbero quasi certamente un parere contrario da parte del governo. Con il governo Letta quindi, sembra che i cittadini interessati debbano, almeno per ora, rinunciare a questa possibilità per sanare le proprie posizioni.

Hai bisogno di aiuto?