Ricevuta prestazione occasionale modello Word

Abbiamo effettuato una prestazione occasionale per un committente? Come compilare una ricevuta di prestazione occasionale (detta anche notula)? Non di rado, é lo stesso committente (il datore di lavoro) che rilascia al lavoratore un fac simile modello prestampato da compilare. In caso contrario, dobbiamo provvedere da noi, visto che comunque si tratta di lavoro autonomo (a volte regolato anche da un contratto tra le parti).

La ricevuta é una dichiarazione che contiene i nostri dati anagrafici, quelli del committente, l’importo lordo e quello al netto della ritenuta d’acconto per prestazioni occasionali. Quest’ultima va versata dal committente e non da noi, egli é infatti il sostituto d’imposta che si occuperà del versamento della ritenuta d’acconto (di percentuale pari al 20% del lordo). In basso un fac simile modello prestazione occasionale, da copiare e incollare su un documento doc di Word e compilare secondo le nostre esigenze.

Ecco un esempio pratico: abbiamo effettuato una prestazione occasionale per il committente A, per un importo pari a 500 euro lordi. A fine mese, o comunque alla fine del lavoro, emetteremo una nota di collaborazione occasionale, con ritenuta d’acconto al 20%:

– Compenso Lordo 500 euro
– Ritenuta d’acconto pari al 20% del lordo: 100 euro
– Compenso Netto: 400 euro.

Essendo lavoratori autonomi con contratto occasionale, dobbiamo versare noi la ritenuta d’acconto? No, se ne occuperà il committente, che agisce da sostituto d’imposta.

Ecco un fac simile di ricevuta prestazione occasionale:

Nostro Nome e Cognome
Via Garibaldi
00100 Roma (RM)
Tel. 02 XXXXXXX
Codice Fiscale

Spett.le Alfa
Via dei Garofali, 1
00100 ROMA (RM)
Partita IVA XXXXXXXXXX

Nota n. ___ (il numero della nota dobbiamo inserirlo noi) del 01/01/2013

Io sottoscritto Marco Rossi, nato a __________ il ____________ e residente a ________

in via ________________________ al n. ________________________

DICHIARO DI RICEVERE

in data ____________la somma di € 500,00 per il lavoro occasionale di _______________

eseguito nel periodo ____________

Compenso 500 euro
Percentuale Ritenuta d’acconto 20% 100 euro
Netto a pagare 400 euro

La prestazione occasionale é esclusa dall’applicazione dell’IVA (art. 5 del D.P.R. n. 633 del 26 ottobre 1972), da inquadrare tra i redditi di cui all’art. 81 comma 1, lettera L, del D.P.R. 917/86.

Pagamento da effettuarsi a mezzo bonifico:
Istituto di credito:________________________
IBAN:_________________________________
Conto intestato a:________________________

Data e Firma

Hai bisogno di aiuto?