Tassazione dell’indennità di trasferta

L’indennità di trasferta è una somma di denaro che viene pagata in busta paga al lavoratore, insieme oppure al posto del rimborso spese, in caso di temporaneo spostamento dell’attività lavorativa presso altra sede lontana dalla propria abitazione.

Lo scopo dell’indennità di trasferta è dunque quello di risarcire il lavoratore dei disagi conseguenti allo spostamento della sede di lavoro, rimborsandolo delle spese concrete. Rimborso che verrà erogato direttamente in busta paga, al netto della tassazione prevista.

Tassazione

Trattamento fiscale

L’importo dell’indennità di trasferta, detta anche”diaria” è stabilito nel proprio CCNL di riferimento e può essere un importo fisso oppure in percentuale alla propria retribuzione.

L’indennità di trasferta è esente da IRPEF e contributi INPS entro determinati limiti:

  • per le trasferte nazionali, per 46,48 euro al giorno;
  • per le trasferte all’estero, per 77,46 euro al giorno.

Significa quindi che, se l’indennità è di importo superiore a queste soglie, le tasse e i contributi INPS si calcoleranno solo sulla soglia eccedente i limiti. Esempio: se la trasferta é in Italia e la diaria riconosciuta é pari a 80 euro al giorno, 46,48 euro saranno esentasse, ai restanti 33,52 si applicherà l’ordinaria tassazione IRPEF.

Se contestualmente viene riconosciuta, oltre alla diaria, anche il rimborso per spese di vitto e alloggio, i limiti per la tassazione sull’indennità di trasferta sono ridotti a:

  • 30,89 euro per le trasferte nazionali;
  • 51,64 euro per le trasferte all’estero.

I rimborsi per vitto e alloggio sono totalmente esentasse, sempre, sia per trasferte nazionali che all’estero..

Se contestualmente alla diaria e al rimborso per vitto e alloggio, viene riconosciuto anche il rimborso totale a pie’ di lista dei costi sostenuti, i limiti per la tassazione dell’indennità di trasferta sono ulteriormente ridotti e pari a:

  • 15,49 euro per le trasferte nazionali;
  • 25,82 euro per le trasferte all’estero.

Il piè di lista è totalmente esentasse, sempre, sia per trasferte nazionali che all’estero.

Hai bisogno di aiuto?