Bilancio familiare

Il bilancio familiare è un modo per tenere sotto controllo entrate e soprattutto uscite di denaro. È importante fare un elenco di quello che si spende, per capire se ci sono dei margini di miglioramento nella gestione del denaro familiare e se delle spese sono in realtà inutili o vanno ridotte.

In questa guida completa sul bilancio familiare ti spiego cos’è e come funziona, ti fornisco un foglio Excel da scaricare e che ti aiuterà a tenere la tua contabilità, come gestirlo tramite applicazioni per Android o iPhone ed infine i migliori servizi online che possono aiutarti a gestire il tuo bilancio.

Cos’è e come funziona

Gestire un bilancio familiare, che si tratti di una coppia senza figli oppure di una famiglia con bimbi grandi e piccoli, è molto facile e, soprattutto, utile. Alla fine di ogni mese potrai vedere se ci sono stati dei risparmi, se invece le spese sono state maggiori alle entrate e avete dovuto sacrificare i risparmi accumulati in passato.

Già dal primo mese di compilazione, avrai un resoconto completo e vedere se ci sono dei costi superflui da tagliare.

Alla fine dei conti, la famiglia è come un’azienda e, il bilancio, non è altro che la sua contabilità: ci sono tutte le spese da conteggiare, le entrate da segnare, i conti da effettuare. per avere un’idea completa ma allo stesso tempo chiara, devi creare uno schema che divida le spese per tipologia principale:

  • Affitto o mutuo;
  • Bollette;
  • Scuola;
  • Trasporti;
  • Palestra;
  • Spese mediche;
  • Giochi;
  • Tempo libero;
  • Ristoranti;
  • Attività ludiche;
  • Manutenzione.

Per la gestione della contabilità familiare, può essere molto utile un foglio Excel.

Excel

La soluzione più semplice e veloce per gestire il bilancio familiare è sicuramente Excel: è utilizzabile su qualsiasi piattaforma tra cui Windows, Mac e Linux; è possibile creare un documento condiviso in modo che ci acceda tutta la famiglia (ad esempio facendo l’upload del file su Google Drive oppure su Dropbox. DI seguito si fornisce il template Excel realizzato da Soldioggi:

Bilancio Familiare Excel

Scarica subito il modello fi bilancio familiare Excel realizzato direttamente da Soldioggi.it.

Migliori app

Anche lo smartphone è un valido aiuto per tenere la contabilità e il bilancio familiare. Sul Play Store e su iTunes ci sono varie app gestione delle spese condivise, non solo per la gestione del bilancio familiare, ma anche per situazioni più temporanee, come per esempio la condivisione di spese tra coinquilini o tra amici in vacanza. Vediamo insieme quelle più semplici da usare ma che offrono allo stesso tempo un servizio completo e, soprattutto, che puoi scaricare gratis:

1. Splid

Splid è compatibile per i dispositivi iOS e su iTunes vanta una valutazione di quasi cinque stelle da parte degli utenti. Molto semplice da usare, la nota positiva è che funziona senza registrazione; i partecipanti al gruppo di spesa non devono inserire né email né numero di telefono. Tra le caratteristiche dell’app:

  • Funziona sia on line che off line;
  • Si possono usare tutte le valute (ce ne sono circa 150) e quando si fanno i conteggi, consente di impostare il calcolo del conto non solo in euro, ma anche in percentuali (molto utile se per esempio, un amico ha preso il pranzo completo e l’altro solo un’insalata);
  • Comprende una sezione notifiche per aggiornare gli altri membri del gruppo se tu fai una spesa del budget comune;
  • Crea riepiloghi da scaricare in formato formato PDF o Excel.

Suggerimento

In caso di problemi, puoi contattare il team di sviluppo dell’app all’indirizzo feedback@splidapp.com.

Attenzione

I membri del gruppo devono essere tutti iOS, quindi possessori di iPhone, iPad o iPod. se c’è un amico che ha un Android, non può usare quest’app.

Puoi scaricare Splid da iTunes se possiedi un iPhone e da Play Store se possiedi un dispositivo Android.

2. Expensify

Quando gestire un bilancio familiare, è semplice come scattare una foto, Expensify risponde. Quest’applicazione ti permette di memorizzare tutte le spese semplicemente facendo le foto a scontrini e ricevute. Poi ci pensa l’app a gestirle e catalogarle. Tra le caratteristiche principali di Expensify:

  • Permette di caricare tutte le spese tramite la funzione SmartScan (appunto fotografando gli scontrini);
  • Una volta che ha raccolto tutte le spese, genera un report finale in automatico, ove in allegato puoi trovare tutte le ricevute fotografate; Oltre alle spese aggiunte con le foto, chiaramente, puoi aggiungere delle spese anche manualmente;
  • Memorizza tutti i dati attraverso un account e, sempre tramite questo account (username e password), si può andare sul sito dell’app e gestire il tutto da pc;

Suggerimento

In caso di problemi, puoi contattare il team di sviluppo dell’app all’indirizzo help@expensify.com.

Puoi scaricare l’app da Play Store o da iTunes.

3. Clearcheckbook

Un altro servizio molto interessante, è senza dubbio clearcheckbook.com. Potete usarlo per avere una gestione condivisa del bilancio familiare, anche se avete device diversi, per esempio tu un iPhone e il tuo coniuge/amico/coinquilino ha un Android. È quindi, a differenza delle applicazioni viste poc’anzi che sono monopiattaforma, un servizio multipiattaforma, che si può gestire sia tramite sito desktop, che tramite applicazione, scaricabile direttamente dal sito, per Android e per iPhone.

Il sito è in lingua inglese, ma puoi modificarlo come lingua ma anche come valuta (in quest’ultimo caso però, occorre comprare la versione Premium al costo di 4 euro al mese). Permette di tenere conto delle spese in condivisione e crea dei grafici. Il file dei conteggi può essere anche scaricato in Excel (o altri formati) e lavorato.

Migliori servizi online

Uno dei migliori siti online per la gestione del bilancio è Gestionefamiliare.it. Per accedere al servizio devi registrarti con la tua email e una password. Grazie a questo programma, puoi gestire il tuo bilancio sempre e in qualsiasi luogo ti trovi, tramite il sito desktop, che con il tuo smartphone. Il servizio ti permette di:

  • Gestire controllare il budget;
  • Personalizzare le voci di spesa;
  • Avere a disposizione le statistiche;
  • Inserire uno scadenzario delle spese.