Bonus assunzioni

La disoccupazione è una piaga sociale che necessita di interventi mirati a sostegno non solo dei giovani che non riescono a trovare lavoro, ma anche di persone più mature che per vari motivi hanno perso la propria occupazione e che faticano a ricollocarsi nel mondo del lavoro.

In questa guida completa sul bonus assunzioni ti spiego cos’è e come funziona, la durata, l’importo, come fare domanda, quali sono i bonus previsti per gli over 50, quelli previsti per gli over 35, gli under 35, le donne e infine per i residenti nel Sud Italia e nelle zone svantaggiate.

Cos’è e come funziona

Il Decreto Dignità del Governo Conte firmato Lega e M5S, approva e proroga una serie di incentivi volti a favorire l’occupazione. Nello specifico dedica il bonus alle aziende che assumono:

  1. Under 35;
  2. Eccellenze laureate con 110 e lode;
  3. Over 50;
  4. Donne;
  5. Soggetti in cerca di impiego nel Sud Italia.

Ogni misura prevede specifici requisiti di accesso, durata e importi. Vediamo insieme.

Under 35

Con il Decreto Dignità, il Governo di Giuseppe Conte proroga il bonus incentivi assunzione under 35 per il biennio 2019-2020.

Cosa prevede. Il bonus assunzioni è un’agevolazione a favore delle imprese che assumono a tempo indeterminato giovani con meno di 35 anni. Nello specifico, l’azienda che assume un giovane con contratto a tutele crescenti paga per questo dipendente solo il 50% dei contributi INPS previsti, per tre anni. Il restante 50% lo paga lo stato, che finanzia questa mossa grazie alla maggiore tassazione prevista sui giochi (Preu).

Eccellenze

La manovra comprende anche un bonus assunzioni eccellenze: le aziende private che assumono under 30 laureati con 110 e lode, hanno diritto all’esonerò totale dei contributi per un anno, fino a un massimo di 8.000 euro annui.

Quindi, se per esempio un’azienda assume un giovane laureato e il contratto prevede contributi INPS per 7.500 euro annui, l’azienda per un anno non paga questi contributi. Se il contratto prevede contributi INPS per 9.000 euro annui, l’azienda ha diritto a uno sgravio contributivo di 8.000 euro.

Requisiti

Hanno diritto al bonus le aziende del settore privato che assumono giovani con tutti i seguenti requisiti:

  1. Non hanno ancora compiuto 30 anni;
  2. Posseggono laurea triennale e laurea magistrale ottenute con votazione 110 e lode;
  3. Hanno una media degli esami di almeno 108/110.

In caso di contratto part time, il bonus è ridotto proporzionalmente. Inoltre, il bonus vale sia per le assunzioni a tempo determinato che indeterminato. Se il contratto dura meno di 12 mesi e una nuova azienda lo assume, potrà usufruire dei mesi rimanenti. Per esempio, supponiamo che il giovane era assunto presso un’azienda per otto mesi. Una nuova azienda lo assume: ha diritto a uno sgravio contributivo per altri quattro mesi.

Attenzione

Sono ammessi al bonus tutti i giovani con laurea conseguita presso università statali o private legalmente riconosciute. Sono escluse le lauree conseguite presso università telematiche.

Over 50

Le aziende che assumono ultracinquantenni disoccupati da almeno un anno, hanno diritto allo sconto del 50% dei contributi INPS e al 50% dei contributi INAIL per una durata:

  • Fino a un anno, se assume a tempo determinato;
  • Fino a un anno e mezzo se assume a tempo indeterminato.

Con questa agevolazione il governo mira a incentivare le imprese ad assumere lavoratori con età più avanzata.

Donne

Bonus anche per le aziende che assumono donne:

  • Residenti in zone svantaggiate e senza un lavoro puntualmente pagato da almeno 6 mesi;
  • Senza un lavoro puntualmente pagato da almeno 24 mesi, ovunque risiedano;
  • Senza un lavoro puntualmente pagato da almeno 6 mesi se appartengono a un settore economico con disparità occupazionale tra generi ossia quelli indicati nel D.I. n.335/2017.

L’azienda che assume donne che presentano i suddetti requisiti hanno diritto allo sconto del 50% dei contributi INPS e al 50% dei contributi INAIL per una durata:

  • Fino a un anno, se assume a tempo determinato;
  • Fino a un anno e mezzo se assume a tempo indeterminato.

Sud

Il bonus assunzione Sud Italia è riservato esclusivamente alle aziende private delle Regioni:

  • Abruzzo;
  • Basilicata;
  • Calabria;
  • Campania;
  • Molise;
  • Puglia;
  • Sardegna;
  • Sicilia.

Il bonus prevede l’esonero dei contributi INPS per un anno e fino a un massimo di 8.600 euro annui, per le aziende del Sud che assumono:

  1. Under 35;
  2. Oppure Over 35 ma senza lavoro regolarmente retribuito da almeno sei mesi.

Per ottenere il bonus l’azienda deve assumere il dipendente a tempo indeterminato (anche con somministrazione); oppure con contratto di mestiere o apprendistato; oppure trasformare il rapporto di lavoro a tempo indeterminato (in tal caso chiaramente non si applica il requisito della disoccupazione da almeno 6 mesi).

Importo

Come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, l’importo del bonus dipende dal tipo di assunzione:

  • Giovani under 35 assunti a tempo indeterminato -> L’azienda ha diritto a uno sconto del 50% dei contributi INPS per 3 anni;
  • Giovani eccellenze laureati -> L’azienda ha diritto fino a 8.000 euro di contributi INPS, per un anno;
  • Donne e Over 50 -> L’azienda ha diritto a uno sconto del 50% dei contributi INPS e del 50% contributi INAIL, fino a un anno per le assunzioni a tempo determinato e fino a un anno e mezzo per le assunzioni a tempo indeterminato;
  • Sud under 35 e Sud over 35 ma senza impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi -> L’azienda ha diritto a uno sconto INPS fino a 8.600 euro per un anno.

Domanda

L’azienda che assume il lavoratore deve inviare domanda all’INPS. L’ente a questo punto esamina la richiesta e la storia dell’azienda. Se riscontra che l’azienda non è in regola con il pagamento dei contributi ai suoi dipendenti, allora può negare il bonus.

Inoltre alcuni incentivi sono a “numero chiuso”: occorre inviare la domanda all’INPS e se i fondi sono ancora disponibili, allora l’INPS può erogare il contributo. Ma se i fondi sono esauriti, anche se l’azienda richiedente rispetta tutti i requisiti non potrà beneficiarne.

In caso di accettazione, grazie al bonus l’azienda beneficia di uno sgravio contributivo del 50% e anche più (a seconda dei casi sopra elencati). I bonus si traduce quindi in un beneficio per il lavoratore, che ottiene un impiego, e per l’azienda che paga meno contributi per un tot periodo.

Durata

Come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, la durata del bonus dipende dal tipo di assunzione:

  • Under 35 assunti a tempo indeterminato -> Sconto del 50% dei contributi INPS per 3 anni;
  • Giovani eccellenze laureati -> Sconto fino a 8.000 euro di contributi INPS, per un anno;
  • Donne e Over 50 -> Sconto del 50% dei contributi INPS e del 50% contributi INAIL, fino a un anno se il dipendente è assunto tempo determinato e fino a un anno e mezzo se assunto a tempo indeterminato;
  • Sud under 35 e Sud over 35 ma senza impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi -> Sconto INPS fino a 8.600 euro per un anno.