La Regione Lazio ha deciso di aiutare le fasce di popolazione più debole che, a causa dell’emergenza coronavirus, si sono trovate in condizioni di grande difficoltà economica rispetto agli altri. Il progetto prevede ben 5 misure consistenti in un aiuto economico.

In questa guida completa sul bonus Nessuno Escluso regione Lazio, ti spiego cos’è, cosa prevede questa iniziativa, come fare la registrazione al sito per presentare la domanda, i requisiti di accesso per ogni bonus previsto, ossia bonus studenti, bonus tirocinanti, bonus disoccupati, bonus rider, bonus colf e badanti.

Regione Lazio

La regione Lazio ha deciso di mettere a disposizione ben 40 milioni di euro, da destinare a particolari categorie toccate dall’emergenza coronavirus. L’aiuto consiste in una serie di interventi dedicati a particolari soggetti fragili.

Nello specifico, l’iniziativa Nessuno Escluso Regione Lazio prevede i seguenti bonus:

  1. Bonus tirocinanti;
  2. Bonus Studenti;
  3. Bonus colf badanti;
  4. Bonus sicurezza rider;
  5. Bonus disoccupati.

Vediamo innanzitutto come fare domanda e poi analizziamo i bonus uno ad uno.

Registrazione

Se desideri presentare domanda alla Regione Lazio per ottenere uno di questi bonus, devi innanzitutto registrarti al sito Generazioni Emergenza Regione Lazio. La registrazione è semplicissima: devi inserire i tuoi dati anagrafi e la tua email. Va benissimo una semplice email, non serve la PEC.

Dopo aver ricevuto la mail di conferma registrazione, puoi procedere con l’inserimento della tua domanda.

Domanda

Ecco come presentare domanda per uno dei bonus previsti dall’iniziativa Nessuno Escluso:

  1. Come ti ho spiegato nel passo precedente, devi innanzitutto registrarti al sito Generazioni Emergenza Regione Lazio., quindi accedere all’apposita sezione relativa al bonus che intendi chiedere;
  2. Caricare il tuo documento di identità e gli altri documenti necessari in base al bonus che richiedi;
  3. Scaricare il modulo di domanda, compilarlo, scansionarlo e inviarlo nuovamente al sito in formato pdf.

Inviare la domanda, come vedi, è molto semplice.

Attenzione

Puoi inviare solo una domanda per bonus. Quindi, se per esempio sei uno studente e sei anche un tirocinante, puoi inviare domanda solo per uno dei due bonus.

Si può presentare una sola domanda per ogni codice fiscale, quindi se in famiglia siete due ad averne diritto, potete presentare ognuno la sua domanda. Solo per il bonus disoccupati si può presentare una domanda a nucleo familiare; per gli altri bonus ogni membro della famiglia può fare domanda, se ne ha diritto.

Ora vediamo uno ad uno cosa prevedono i vari bonus.

Tirocinanti

Bonus tirocinanti prevede un contributo di 600 euro una tantum (quindi una sola volta, non ogni mese) a tutte le persone che stavano svolgendo un tirocinio extracurriculare, sospeso a causa dell’emergenza coronavirus. Hai diritto al bonus se il tirocinio è stato sospeso definitivamente, ma anche temporaneamente, a partire dal 23 febbraio 2020.

Requisiti di accesso:

  1. Frequenza ad un tirocinio extracurriculare interrotto a partire dal 23.02.20 a causa dell’emergenza COVID 19;
  2. Cittadinanza italiana o UE. Possono partecipare anche i cittadini extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno;
  3. Domicilio nel Lazio. Non occorre la residenza, basta il domicilio;
  4. Possesso di un conto corrente, dove la Regione accrediterà il bonus.

Studenti

Bonus connettività studenti è un contributo di 250 euro (una tantum, quindi una sola volta, non ogni mese), destinato a quegli studenti che si trovano in particolari difficoltà economiche e non possono permettersi mezzi di connessione internet per partecipare alle attività scolastiche online (pc, portatili, tablet, schede sim…).

Requisiti di accesso:

  1. Essere iscritto all’università anno accademico 2019/2020;
  2. ISEE Università 2019 non superiore a 20.000 euro;
  3. Cittadinanza italiana, UE o extra UE, purché in possesso di regolare permesso di soggiorno;
  4. Domicilio nel Lazio. Va bene avere la residenza, ma se non hai la residenza va bene anche il solo domicilio;
  5. Possesso di un conto corrente, sul quale la Regione possa accreditarti il bonus.

Dopo aver ricevuto il bonus, entro il 30 agosto 2020 devi comprare uno o più dispositivi di connessione internet (pc, tablet, ecc.) per l’intero importo ricevuto. La ricevuta o scontrino di acquisto non devi inviarli alla regione, semplicemente devi conservarli per 5 anni ed esibirli se le autorità dovessero richiederteli.

Disoccupati

Bonus disoccupati e sospesi dal lavoro è un contributo pari a 600 euro (una tantum, quindi una sola volta, non ogni mese), dedicato a chi ha perso il lavoro, si ritrova disoccupato, ma non percepisce alcun ammortizzatore sociale (cassa integrazione, reddito di cittadinanza…). È dedicato anche a chi ha ancora il lavoro, ma è sospeso a causa dell’emergenza coronavirus.

Requisiti di accesso:

  1. Essere titolare di partita IVA con codice ATECO che ha dovuto chiudere a causa dell’emergenza (bar, ristoranti…) oppure essere titolare di un rapporto di collaborazione (senza partita IVA) in uno dei settori chiusi a causa dell’emergenza;
  2. ISEE ordinario 2019 non superiore a 20.000 euro;
  3. Cittadinanza italiana, UE o extra UE, purché in possesso di regolare permesso di soggiorno;
  4. Domicilio nel Lazio. È sufficiente il domicilio, non occorre la residenza;
  5. Possesso di un conto corrente, dove la Regione possa accreditarti il bonus.

Colf badanti

Bonus colf badanti è un contributo che va da 300 a 600 euro (una tantum, quindi una sola volta, non ogni mese), dedicato a colf e badanti con regolare contratto di lavoro e che a partire dal 23 febbraio non hanno più potuto lavorare a causa dell’emergenza.

Requisiti di accesso:

  1. Possesso di regolare contratto di lavoro come colf o badante;
  2. Cittadinanza italiana, UE o extra UE, purché in possesso di regolare permesso di soggiorno;
  3. Domicilio nel Lazio. È sufficiente il domicilio, non è necessaria la residenza;
  4. Possesso di un conto corrente, dove la Regione accrediterà il bonus.

Rider

Bonus sicurezza rider è un contributo di 250 euro una tantum dedicato ai lavoratori nel settore digitale (con partita IVA o con contratto da dipendente o collaboratore), da spendere per comprare dispositivi di protezione individuale (mascherine, ecc.).

Requisiti di accesso:

  1. Essere un lavoratore del settore digitale (con partita IVA o con contratto);
  2. Cittadinanza italiana o UE. Possono partecipare anche i cittadini extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno;
  3. Domicilio nel Lazio. Basta il domicilio, non è necessaria la residenza;
  4. Possesso di un conto corrente, su cui la Regione accrediterà il bonus.

Dopo aver ricevuto il bonus, entro il 30 agosto 2020 devi comprare i dispositivi di protezione individuale e conservare il giustificativo di spesa (scontrino, fattura…). Devi spendere l’intera somma (250 euro) solo per dispositivi di protezione individuale e non per altro.

I giustificativi di spesa, previsti per il bonus rider e il bonus studenti, non vanno allegati o spediti da nessuna parte. Semplicemente devi conservarli per 5 anni ed esibirli se le autorità dovessero richiederteli.

Graduatoria

La regione Lazio non ha fondi infiniti, quindi eroga i bonus a seconda dei tempi di arrivo delle domande. Appena finiti i fondi, non erogherà più alcun bonus. Il criterio di assegnazione è l’ordine cronologico di arrivo delle domande.

Cosa significa. Ordine cronologico, detto in parole povere, significa che se fai domanda, hai tutti i requisiti e hai diritto al bonus, ma purtroppo i fondi sono finiti, non ricevi alcun bonus. Chi fa prima la domanda, ottiene il bonus, chi arriva in ritardo invece, potrebbe non ottenerlo per esaurimento dei fondi.

Ecco alcuni link utili, contenenti informazioni sulle misure Nessuno Escluso Regione Lazio:

Newsletter

Ricevi gratuitamente le nuove guide di economia e di finanza di Soldioggi.it direttamente al tuo indirizzo email.

Dichiaro di aver letto e accettato le condizioni dell'informativa della privacy