Lo sport è un settore che rappresenta una parte importante della vita sociale di ogni individuo, sin dalla tenera eta e fino all’età più avanzata. Si tratta quindi di un settore da proteggere, tutelare e agevolare, soprattutto tramite degli incentivi al mantenimento e alla ristrutturazione degli impianti.

In questa guida completa sul bonus sport ti spiego cos’è e come funziona, la normativa che si prefigge di aiutare il settore sportivo, a chi spetta il bonus, per quale importo, come presentare domanda e la procedura per ottenerlo, infine i documenti necessari da presentare.

Cos’è e come funziona

La Legge n. 145/2018 (ossia la Legge di Bilancio 2019), concede le detrazioni a chi effettua donazioni a favore di impianti sportivi pubblici destinati alla loro manutenzione o restauro. La detrazione vale non solo per le opere di ristrutturazione, ma vale anche per le donazioni finalizzate alla realizzazione di nuovi impianti sportivi pubblici.

A quanto ammonta la detrazione. Hai diritto a una detrazione del 65%.

Ricapitolando, se effettui una donazione a impianti sportivi per:

  • Manutenzione;
  • Restauro;
  • Realizzazione di nuova struttura.

Hai diritto a una detrazione del 65% sulla donazione effettuata.

Esempio

Effettui una donazione di 1.000 euro per la realizzazione di un nuovo stadio nella tua città. Hai diritto a 650 euro di rimborso.

Normativa

La Legge che prevede questo bonus sport è la L. n. 145/2018 (co. 621 e 622), ossia la Legge di bilancio 2019. Ciò significa che per tutto il 2019 è valido il bonus, per gli anni successivi occorrerà attendere conferme e/o rinnovi.

Lo scopo di questa normativa è quello di incentivare la realizzazione di nuovi impianti pubblici e il miglioramento di quelli già esistenti.

A chi spetta

Requisiti. Possono chiedere il bonus sport i seguenti soggetti:

  • Persone fisiche;
  • Enti non commerciali;
  • Imprese.

Vediamo ora quali sono gli altri requisiti e limiti previsti.

Importo

Hai diritto a una detrazione del 65% sulla donazione effettuata. Quindi, se per esempio effettui una donazione di 1.000 euro, hai diritto a un credito di imposta pari a 650 euro. Se effettui una donazione di 5.000 euro hai diritto a 3.250 euro di credito di imposta.

C’è però un limite:

  • Se hai fatto la donazione in qualità di persona fisica (quindi non ente, non titolare di partita IVA), hai diritto al 65% di credito ma entro il 20% del tuo reddito imponibile.

    Esempio

    Supponiamo che tu abbia fatto una donazione di 20.000 euro a un impianto sportivo pubblico. Hai quindi diritto a una detrazione IRPEF si 13.000 euro! Il tuo reddito imponibile (lo trovi sul CUD che ti rilascia il tuo datore di lavoro ogni anno) è pari a 30.000 euro. Ciò significa che puoi detrarre fino a un massimo di 6.000 euro (che sarebbe appunto il 20% di 30.000 euro). I restanti 7.000 euro non puoi detrarli.

  • Se hai fatto la donazione in qualità di titolare di reddito di impresa hai diritto al 65% di credito ma entro il 10% dei tuoi ricavi annui.

    Esempio

    Supponiamo che tu abbia fatto una donazione di 20.000 euro a un impianto sportivo pubblico. Hai quindi diritto a una detrazione IRPEF si 13.000 euro! I ricavi della tua impresa, quest’anno sono pari a 50.000 euro. Ciò significa che puoi detrarre fino a un massimo di 5.000 euro (che sarebbe appunto il 10% di 30.000 euro). I restanti 7.000 euro non puoi detrarli.

Ripartizione

Il credito di imposta è ripartito in tre quote annuali dello stesso importo. Quindi se per esempio dal calcolo di cui sopra, hai diritto a 5.000 euro di credito di imposta, puoi usarne 1.666,66 euro all’anno.

Domanda

Se hai intenzione di usufruire del bonus sport, devi inviare apposita domanda all’Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Qui trovi i moduli da scaricare:

Scarica subito il modulo fac simile pdf per inoltrare la richiesta di credito di imposta – persone fisiche.

Scarica subito il modulo fac simile pdf per inoltrare la richiesta di credito di imposta – enti non commerciali.

Scarica subito il modulo fac simile pdf per inoltrare la richiesta di credito di imposta – imprese.

Documenti necessari

Al modulo di domanda occorre allegare i seguenti documenti:

Persone fisiche:

  • Copia fronte retro del documento di identità;
  • Copia fronte retro del codice fiscale;
  • Dichiarazione in carta libera del soggetto beneficiario dove conferma che intende accettare la tua donazione, l’importo e il tipo di lavoro a cui intende destinarlo (ristrutturazione, creazione nuovo impianto sportivo, ecc.).

Enti non commerciali:

  • Copia fronte retro del documento di identità;
  • Copia dell’atto costitutivo dell’ente;
  • Dichiarazione in carta libera del soggetto beneficiario dove conferma che intende accettare la tua donazione, l’importo e il tipo di lavoro a cui intende destinarlo (ristrutturazione, creazione nuovo impianto sportivo, ecc.).

Imprese:

  • Copia fronte retro del documento di identità;
  • Visura camerale dell’impresa;
  • Dichiarazione in carta libera del soggetto beneficiario dove conferma che intende accettare la tua donazione, l’importo e il tipo di lavoro a cui intende destinarlo (ristrutturazione, creazione nuovo impianto sportivo, ecc.).

Procedura

Ecco l’iter per ottenere il bonus sport:

  1. La domanda (e i documenti che ti ho indicato sopra) va inviata necessariamente via pec a ufficiosport@pec.governo.it entro il 14 novembre 2019 (oltre alla pec non ci sono altri modi). Nell’oggetto della mail inserisci il testo Sport bonus 2a finestra 2019;
  2. Come risposta ricevi una mail con un numero di protocollo, conservalo;
  3. Entro il 29 novembre, sul sito Ufficio dello Sport Governo, nella sezione notizie, trovi la lista dei soggetti ammessi al bonus. Puoi verificare la tua presenza grazie al numero di protocollo del passo 2; non ci sono nomi ma solo numeri di protocollo;
  4. Nei 10 giorni seguenti e al massimo entro il 9 dicembre, puoi finalmente effettuare la tua donazione;
  5. Entro 10 giorni dalla ricezione della tua donazione, l’ente sportivo beneficiario dichiara, tramite apposito modello, di aver ricevuto la donazione;
  6. Infine, sempre sul sul sito Ufficio dello Sport Governo, nella sezione notizie, troverai l’elenco dei soggetti che hanno diritto al bonus, Puoi verificare la tua presenza sempre tramite il numero di protocollo.

Attenzione

Controlla sempre il sito Ufficio dello Sport Governo perché le date riportate potrebbero cambiare in funzione delle numerose domande ricevute.

Newsletter

Ricevi gratuitamente le nuove guide di economia e di finanza di Soldioggi.it direttamente al tuo indirizzo email.

Dichiaro di aver letto e accettato le condizioni dell'informativa della privacy