Avere un dottore di fiducia è molto importante quando ti trasferisci in un’altra città, anche se hai deciso di non prendere subito la residenza, perché magari vuoi mantenerla nella tua città di origine. La modifica o la revoca del medico è molto semplice da fare, basta seguire alcuni passaggi fondamentali.

In questa guida completa sul cambio medico di base ti spiego come fare, come compilare il modulo, come fare la richiesta online sul sito del Servizio Sanitario, come cambiare medico anche senza residenza ed infine ti fornisco un modello di delega da usare se non puoi recarti in ASL personalmente.

Come fare

Procedura. Cambiare medico di base è semplicissimo: devi recarti in ASL munito di documento di identità e codice fiscale e fare la fila allo sportello. Informa l’impiegato che desideri cambiare/scegliere il medico di famiglia e ti fornirà l’elenco dei professionisti disponibili, tra cui scegliere in base alle tue esigenze.

Sull’elenco, accanto al nome di ogni medico c’è anche l’indirizzo, così che tu possa scegliere anche in base alla vicinanza al tuo domicilio, se lo preferisci. L’impiegato ti fornisce l’elenco dei medici disponibili, ossia quelli che non hanno raggiunto il numero massimo di assistiti possibili, quindi se manca qualche medico che conosci, è probabile che sia già al completo.

Documenti necessari

Ricorda di portare con te in ASL i seguenti documenti:

  1. Documento di identità + fotocopia fronte retro;
  2. Tessera sanitaria + fotocopia fronte retro.

Questi documenti sono necessari, l’impiegato te li chiederà per formalizzare la tua domanda.

Modulo

Puoi reperire il modulo cambio medico di base direttamente in ASL (te lo consegna l’impiegato al momento della tua richiesta e puoi compilarlo lì sul posto). Ogni ASL ha un suo modulo differente, quindi ti conviene chiederlo direttamente presso la sede oppure, in alternativa, scaricarlo sul sito ASL della tua regione/provincia (se disponibile).

Volendo comunque puoi compilare anche un modulo redatto da te, purché contenga tutti i dati necessari, ossia:

  • Dati anagrafici;
  • Residenza;
  • Dichiarazione di revoca o scelta del nuovo medico di base;
  • Nome del medico scelto ed eventuale seconda opzione se il primo non fosse disponibile;
  • Dichiarazione di responsabilità sulle dichiarazioni mendaci ai sensi del D.P.R. n.445/2000.

Una volta compilato il modulo consegnalo all’impiegato insieme ai documenti necessari (trovi la lista nel paragrafo precedente). Di seguito puoi trovare un modulo fac simile cambio medico di base.

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD per cambiare il medico di famiglia.

Online

C’è un’ottima notizia: se ti va puoi cambiare il tuo medico di base online, beatamente seduto sulla poltrona di casa tua, senza perdita di tempo e noiose file di attesa in ASL. Le Regioni infatti mettono a disposizione dei cittadini il servizio online da cui è possibile effettuare la prima scelta oppure la revoca del medico di base. Per accedere al servizio però devi essere registrato e la registrazione non è quella solita che puoi fare da casa velocemente: devi recarti in ASL in modo da farti autenticare.

Recati in ASL e chiedi all’impiegato la registrazione al servizio sanitario online. Per attivare il servizio devi presentare:

  1. Documento di identità + fotocopia fronte retro;
  2. Tessera sanitaria + fotocopia fronte retro.

L’impiegato quindi crea il tuo profilo (ci vogliono pochi minuti), stampa e ti consegna un foglio in cui trovi il link del servizio sanitario della tua Regione e i tuoi dati di accesso (password e username) che devi cambiare al primo accesso. Una volta a casa puoi andare sul sito e scegliere medico, revocarlo, prenotare esami e tanto altro ancora.

Senza residenza

Se vivi in una città diversa da quella in cui hai la residenza, perché per esempio ti sei trasferito per studio o lavoro e al momento non ritieni opportuno cambiare la residenza, hai comunque diritto a ottenere un medico di base nella città dove vivi. Molte persone infatti pensano che per ottenere il medico si debba anche cambiare la residenza, ma non è assolutamente così.

Puoi infatti iscriverti temporaneamente all’ASL in cui vivi. Ecco come fare:

  1. Recati presso la tua ASL di residenza e chiedi la cancellazione temporanea del tuo medico di fiducia; l’ASL ti consegna dunque un documento di cancellazione;
  2. Con questo documento recati presso la ASL di competenza zona in cui vivi, munito di documento e tessera sanitaria (+ fotocopia fronte retro di entrambi) e comunica all’impiegato che sei senza residenza nella città ma desideri scegliere il medico di base. L’addetto ti consegna un modulo, nel quale dichiari che vivi lì per motivi di studio, lavoro o salute.

Documenti necessari

Oltre al modulo di cancellazione e i tuoi documenti, devi consegnare in ASL anche la seguente documentazione, che varia in base al motivi per cui chiedi l’iscrizione temporanea:

  1. Motivi di lavoro, devi presentare anche una copia del contratto lavorativo oppure una dichiarazione del datore di lavoro che chiede la tua trasferta per almeno tre mesi;
  2. Studio, devi presentare certificato di frequenza rilasciato da scuola o università;
  3. Salute, devi presentare certificato del medico specialista che dichiara i motivi del tuo trasferimento e il tempo di tua permanenza sul territorio.

Attenzione

L’iscrizione temporanea all’ASL dura da un minimo di 3 fino a massimo 12 mesi, quindi se alla scadenza vivi ancora in quella città, devi andare di nuovi in ASL a rinnovare l’opzione.

Come detto poc’anzi, puoi chiedere la registrazione temporanea a un’ASL diversa dalla tua per motivi di studio, lavoro o salute, se il tuo soggiorno durerà almeno tre mesi. Se ti trovi lì per vacanza, non c’è bisogno di cambiare medico di base perché il servizio medico è garantito dagli ospedali e dalla guardia medica. Le zone turistiche hanno anche un servizio di guardia medica turistica (dovrebbero).

Delega

Se vuoi cambiare il tuo medico di base ma sei impossibilità a recarti in ASL puoi delegare una persona di tua fiducia. Questa persona dovrà recarsi in ASL munita dei seguenti documenti:

  1. Suo documento di identità + fotocopia fronte retro;
  2. Tuo documento di identità + fotocopia fronte retro;
  3. Tua tessera sanitaria + fotocopia fronte retro;
  4. Modulo di richiesta cambio medico da te firmato (quindi di prima di mandare il delegato ti conviene procurarti il modulo, puoi trovarlo in ASL oppure online sul sito ASL della tua regione);
  5. Modulo di delega debitamente firmato.

Scarica subito il modulo fac simile PDF per delegare una persona di fiducia al cambio del tuo medico di base.

Newsletter

Ricevi gratuitamente le nuove guide di economia e di finanza di Soldioggi.it direttamente al tuo indirizzo email.

Dichiaro di aver letto e accettato le condizioni dell'informativa della privacy