Le cooperative sociali sono società che hanno scopi di carattere sociale: dall’inserimento nel mondo del lavoro di categorie svantaggiate, alla tutela della famiglia, all’assistenza e al sostengo degli anziani, dei disabili, delle ragazze madri, fino all’erogazione di servizi sanitari.

In questa guida completa sul CCNL cooperative sociali ti spiego cos’è e cosa prevede il contratto collettivo nazionale di questa categoria, quali sono livelli e mansioni previste e le relative tabelle retributive, come funziona in caso di dimissioni, i termini di preavviso da rispettare, la tutela prevista in caso di malattia, di maternità ed infine le ferie e i permessi a cui hai diritto.

Cos’è e contratto

Il CCNL cooperative sociali è il contratto collettivo nazionale che vale per i lavoratori impiegati nelle:

  • Cooperative sociali;
  • Associazioni senza scopo di lucro che operano in ambito sociale;
  • Cooperative sociali e associazioni senza scopo di lucro operanti nel settore terziario.

Il contratto ha lo scopo di disciplinare in maniera chiara i rapporti di lavoro che avvengono in ambito sociale e rafforzare la tutela dei processi occupazionali. Si tratta infatti di un settore molto particolare, dove operano dei professionisti in ambito sociale, atti a tutelare delle categorie di soggetti spesso in condizioni svantaggiate o in condizioni particolari.

Livelli e mansioni

I livelli previsti dal CCNL cooperative soci sono 6 (dalla F alla A) a loro volta divisi in sottocategorie (art. 19 CCNL cooperative sociali):

  • F2: è il livello più alto. Lavoratori con funzioni di grande responsabilità ai fini dello sviluppo e delle strategie dell’impresa;
  • F1: responsabile di area, con almeno 5 anni di esperienza in cooperative;
  • E2: coordinatore;
  • E1: capoufficio;
  • D3: educatore professionale coordinatore;
  • D2: impiegato amministrativo con funzioni richiedenti esperienza;
  • D1: educatore che non possiede incarico specifico, infermiere generico;
  • C3: Coordinatore operai;
  • C2: OSS;
  • C1: operaio specializzato;
  • B1: operaio qualificato;
  • A2: operaio senza specializzazione e che svolge funzioni semplici;
  • A1: addetto pulizie, custodia, mansioni generiche.

Di seguito puoi scaricare l’elenco completo delle mansioni previste per ogni singolo livello:

Scarica subito l’elenco delle mansioni previste per ogni livello.

Tabelle retributive

Di seguito puoi scaricare le tabelle retributive previste per i dipendenti del CCNL cooperative, riferite a una retribuzione full time. In caso di part time, la paga va riproporzionata in base alle ore lavorate.

Scarica subito le tabelle retributive previste per ogni mansione e livello dei dipendenti CCNL cooperative sociali.

Dimissioni e preavviso

Se decidi di dare le dimissioni, devi rispettare i termini di preavviso (art. 52 CCNL), ossia dare all’azienda un periodo di tempo sufficiente per organizzare la tua sostituzione. I tempi di preavviso dipendono da due elementi:

  • Anzianità di servizio, maggiore è la tua anzianità di servizio, maggiore il termine di preavviso;
  • Livello contrattuale, più alto è il tuo livello contrattuale, maggiore il termine di preavviso.

Vediamo di seguito i termini di preavviso tramite due tabelle:

  1. Termini di preavviso per i dipendenti fino a 3 anni;
  2. Termini di servizio per i dipendenti oltre 3 anni di servizio.
Anzianità fino a 3 anni
LivelloGiorni di preavviso
(gg di calendario)
F2, F1, E290 gg
E1, D3, D2, D1, C345 gg
C230 gg
C1, B1, A2, A115 gg
Anzianità oltre 3 anni
LivelloGiorni di preavviso
(gg di calendario)
F2, F1, E2120 gg
E1, D3, D2, D1, C360 gg
C245 gg
C1, B1, A2, A130 gg

Malattia

Il CCNL cooperative sociali disciplina la malattia all’articolo 46.

In caso di malattia devi innanzitutto avvisare il tuo datore di lavoro quanto prima. Devi dunque recarti dal tuo medico curante il quale, dopo averti visitato, invia all’INPS il certificato medico, l’INPS a sua volta comunica l’assenza al tuo datore di lavoro. Tu non devi consegnare al datore di lavoro alcun certificato medico, perché avviene tutto in via telematica.

L’INPS e il datore di lavoro, possono esperire i controlli al tuo domicilio per verificare il tuo stato di malattia. Sei dunque chiamato a rispettare gli orari delle visite fiscali: dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19.

Periodo di comporto. Hai diritto a mantenere il tuo posto di lavoro fino a 180 giorni di assenza in un anno solare (ossia dal 1 gennaio al 31 dicembre). Superati i 180 giorni, il datore di lavoro può licenziarti per superamento del periodo di comporto.

Indennità di malattia

Durante la malattia, hai diritto alla seguente indennità:

  • 50% dello stipendio dal 1° al 3° giorno;
  • 75% dello stipendio dal 4° al 20° giorno;
  • 100% dello stipendio dal 21° al 180° giorno.

Riceverai tale indennità alle stesse scadenze in cui ricevi di solito la busta paga.

Ferie

Il CCNL cooperative sociali disciplina la malattia all’articolo 44.

Hai diritto a quattro settimane di ferie all’anno. Compatibilmente con le esigenze dei lavoratori e della cooperativa, il datore di lavoro può stabilire due settimane di ferie. Le altre due settimane invece devono essere libere, a tua scelta: puoi scegliere tu il periodo.

In caso di cessazione del rapporto di lavoro (licenziamento, dimissioni) il datore di lavoro, nell’ultima busta paga, ti corrisponde il corrispettivo per le eventuali ferie non godute.

Maternità

Il CCNL cooperative sociali contempla la maternità all’articolo 43.

In caso di maternità hai diritto a:

  • 5 mesi di astensione obbligatoria (2 mesi prima della nascita del bebé + 3 mesi dopo; oppure 1 mese prima della nascita + 4 mesi dopo; oppure tutti i 5 mesi dopo la nascita, se il tuo medico certifica il tuo buono stato di salute). Durante questo periodo percepisci un’indennità uguale all’80% della retribuzione. Per ottenere tale indennità devi fare domanda all’INPS (tramite sito internet, call center INPS o CAF);
  • Ulteriori 6 mesi di astensione facoltativa (congedo parentale). Durante questo periodo percepisci un’indennità uguale al 30% della retribuzione. Per ottenere tale indennità devi fare domanda all’INPS (tramite sito internet, call center INPS o CAF).

Permessi

Il CCNL cooperative sociali disciplina i permessi all’articolo 34.

Durante l’anno hai diritto a 32 ore di permesso retribuito. Normalmente puoi chiedere il permesso durante la prima ora di lavoro, compatibilmente con le esigenze della cooperativa. In casi speciali e giustificati, puoi recuperare l’assenza con l’aggiunta di lavoro, nel limite massimo di un’ora al giorno.

Se il rapporto di lavoro si interrompe (dimissioni o licenziamento o pensionamento) hai diritto alla relativa retribuzione spettante per le ore di permesso non godute.

Newsletter

Ricevi gratuitamente le nuove guide di economia e di finanza di Soldioggi.it direttamente al tuo indirizzo email.

Dichiaro di aver letto e accettato le condizioni dell'informativa della privacy