Come acquistare bitcoin

Quello delle criptovalute è un mercato in costante crescita. L’inventore, probabilmente non si aspettava che il valore di un singolo bitcoin potesse arrivare a migliaia di dollari. Questa crescita così importante, attrae investitori di tutto il mondo, e come un circolo vizioso contribuisce ad aumentarne ancor di più il valore.

In questa guida completa su come acquistare bitcoin, ti spiego come e dove comprarli in Italia, con Paypal, con Postepay, con carta di credito, in contanti e in modo anonimo. Ti spiego anche come puoi guadagnare bitcoin gratis, senza pagare nulla, tramite la tecnica del mining oppure tramite altri servizi online semplicissimi da usare.

In Italia

In Italia ci sono cinque metodi per comprare bitcoin:

  1. Tramite gli Exchange; ossia dei siti internet che permettono, dopo esserti registrato, di comprare e vendere bitcoin, con carta di credito, con Postepay, tramite Paypal o bonifico. Gli exchange rappresentano il metodo più utilizzato perché permettono di convertire euro in bitcoin immediatamente e comodamente da casa propria, grazie a un pc collegato a internet. Devi solo creare il tuo account online, collegare una carta e iniziare a comprare e vendere criptovalute.

    Esempio

    Tra gli exchange più diffusi menzioniamo The Rock Trading (basato a Malta, ma il cui sito è in italiano e anche il servizio clienti parla in italiano) e Bitstamp (basato in Lussemburgo).

  2. Tramite gli ATM. In Italia non ce ne sono molti, sono circa 10 e trovi l’elenco e la posizione esatta a questo link Quibitcoin. Puoi usarli se non ti va di comprare bitcoin tramite internet e preferisci comprarli presso gli ATM di bitcoin, che funzionano in maniera molto simile ai bancomat a cui sei abituato: ti rechi quindi allo sportello ATM, inserisci i soldi e lo sportello li invia al tuo portafoglio virtuale (il wallet per bitocoin). Semplice vero?

    Attenzione

    Come hai appena letto, prima di andare allo sportello devi munirti di un wallet, un portafoglio per bitocoin. Una specie di conto corrente su cui depositare la tua criptovaluta. I wallet, anche in questo caso non sono altro che siti internet o veri e propri hardware (tipo delle chiavette) o applicazioni mobile (disponibile per iOS, Android, ecc.) che gestiscono i tuoi bitcoin.

  3. In tabaccheria. Se sei alla ricerca di un metodo veloce e sicuro per comprare bitcoin, allora puoi affidarti a Bilboat, un sito che non è altro che una piattaforma di scambio di bitcoin. Anche per comprare da Bilboat devi prima possedere un wallet (app mobile, sito internet o chiavetta hardware) dove inviare i tuoi bitocoin.

    Suggerimento

    Usare il sito è abbastanza semplice e puoi comprare bitcoin senza registrazione: devi solo cliccare su Compra e decidere l’importo. Ti viene quindi inviata una mail di conferma dell’acquisto e un foglio con i dati di pagamento. Stampa questo foglio e recati presso una ricevitoria per pagare. I tuoi bitcoin sono subito trasferiti sul tuo wallet, qui controllare lo stato di avanzamento della transazione.

  4. Comprando CFD (Contract For Difference). Se non ti va di comprare bitcoin, ma trovi comunque interessante questo mercato, allora puoi investire in prodotti finanziari (CFD) il cui valore è legato all’andamento del valore del bitcoin. In pratica quindi si tratta di prodotti derivati che puoi scambiare su qualsiasi piattaforma di trading. Ormai tutte le piattaforme di trading online infatti, offrono prodotti finanziari legati al bitcoin e alle altre criptovalute.

Tramite community di persone. Esistono community in cui persone private si scambiano bitcoin. Il meccanismo somiglia molto a quello di siti di annunci tipo Subito.it oppure Bakeka Annunci. In pratica ci sono varie persone (con un nickname) che offrono bitcoin e tu puoi decidere di comprarli da uno di loro. Ogni volta che si fa una transazione si lascia un feeedback, per cui puoi scegliere i profili che sono ritenuti più sicuri.

Suggerimento

Chiaramente si tratta di acquisti tra perfetti conosciuti e quindi è consigliabile controllare i feedback e iniziare magari con piccole somme per verificare l’affidabilità del venditore. Una delle community più frequentare è quella di LocalBitcoins. Anche in questo caso, ogni venditore può scegliere id farsi pagare come meglio crede: tramite Postepay, carta di credito, Payapal o persino Western Union.

Ovunque tu decida di comprare bitcoin, quindi da exchange, da community, da ATM o da tabaccheria, prima di effettuare l’acquisto devi sempre munirti di un portafoglio (wallet) su cui depositare i tuoi bitcoin. Il wallet, come detto prima, può essere:

  1. Fisico (su Amazon trovi delle chiavette per bitcoin, il cui costo va dai 20 ai 100 euro);
  2. Mobile (per iOS e Android puoi scaricare delle apposite app per gestire bitcoin);
  3. Online, tramite appositi siti internet che forniscono questo servizio.

Con Paypal

Acquistando tramite Paypal, che si tratti di un bene fisico oppure di uno virtuale come il bitcoin, ha sicuramente dei vantaggi: Paypal offre un certo grado di garanzia: se il venditore non ti invia quanto hai acquistato infatti, puoi aprire una contestazione e un reclamo e perfino ottenere il rimborso del denaro inviato. Ecco perché Paypal è tra i mezzi di pagamento più utilizzati.

Tra i metodi di acquisto di bitcoin elencati sopra, i seguenti permettono di pagare la criptovaluta tramite Paypal:

  • Siti di Exchange;
  • Siti di trading di CFD;
  • Community di persone

Non permettono il pagamento Paypal: l’acquisto di bitcoin tramite ATM e tramite tabaccheria.

Con Postepay

Per comprare bitcoin puoi usare una carta di credito di qualsiasi circuito (Mastercard, Visa, ecc.) oppure una prepagata, tipo Postepay. Per pagare con Postepay, non devi far altro che scegliere come metodo di pagamento Carta di Credito o Carta di Debito e quindi inserire i dati della tua Postepay, come fai di solito per un qualsiasi acquisto online.

Tra i metodi di acquisto di bitcoin elencati sopra, i seguenti permettono di pagare la criptovaluta tramite Paypal:

  • Siti di Exchange;
  • Siti di trading di CFD;
  • Community di persone (ogni specifico utente decide quale metodo di pagamento rendere disponibile, un po’ come succede su eBay);
  • ATM;
  • Tabaccheria.

Con carta di credito

Qualsiasi metodo di acquisto di bitcoin tu abbia scelto, potrai pagare con carta di credito. Quindi, che tu abbia acquistato online tramite un Exchange, tramite una community, in tabaccheria, tramite ATM o un sito di trading online, potrai usare la carta di credito per pagare i tuoi bitcoin.

È vero che ormai i sistemi di pagamento online hanno standard di sicurezza elevatissimi. Ma nessuno potrà darti la sicurezza al 100% che un espertissimo hacker non riuscirà mai a rubare i dati della tua carta di credito, quando inserisci i tuoi dati nel form di pagamento. il consiglio quindi è quello di usare sempre metodi di pagamento più sicuri, come Paypal o una Postepay, dove puoi ricaricare solo l’esatto importo da pagare e quindi, anche se qualche malintenzionato dovesse impossessarsi dei dati della tua Postepay, comunque non ci troverebbe denaro.

In contanti

I bitcoin sono monete digitali, eppure, volendo puoi pagarli in contanti. Puoi pagare in contanti se acquisti i Bitcoin tramite:

  • Sportello ATM, quindi inserendo i contanti direttamente nello sportello;
  • In tabaccheria, dopo averli prenotati sul sito Bilboat.net.

Questi (ATM e tabaccheria) rappresentano sistemi di pagamento tracciabili e al termine del quale ottieni apposita ricevuta. Se non vuoi rischiare di dare denaro a qualche malintenzionato, diffida da chiunque altro ti proponga una vendita in contanti, senza ricevuta e senza nessun mezzo di tracciabilità.

Gratis

Oltre a comprare i bitcoin, quindi pagandoli in denaro, c’è un altro metodo per ottenere bitcoin senza dover sborsare denaro: generandoli. Teoricamente, chiunque può generare bitcoin tramite il proprio computer, facendogli compiere complessi calcoli matematici. In pratica, puoi usare il tuo pc per generare bitcoin.

Ma è davvero così semplice? No, per niente. Creare criptovalute richiede computer con una importantissima capacità di calcolo e un dispendio di risorse energetiche non indifferente. Quindi anche se credi di possedere un computer di ultima generazione, probabilmente non ti basterà per iniziare a fare mining (ossia creazione di criptovalute).

A questo problema c’è comunque una soluzione: online sono nati dei servizi che in parole povere servono a creare una rete tra tutti i computer che decidono di iscriversi a tali servizi, per la serie “l’unione fa la forza”. In questo modo, è possibile suddividere il pesante carico di lavoro tra tutte le persone che partecipano al servizio.

Tra i servizi di mining pool più popolari, ci sono:

Un altro metodo per ottenere criptovalute gratis è quello di iscriversi a siti internet che pagano in criptovalute. Uno di questi siti è Qoinpro, che offre pagamenti in criptovalute in cambio di una iscrizione. Puoi guadagnare di più facendo iscrivere al sito altre persone, tramite il tuo referral. Chiaramente si tratta di piccoli somme, ma un buon metodo per iniziare e soprattutto, guadagni le criptovalute senza fare nulla, solo per il fatto di esserti iscritto, e basta. E ora domanda da un milione di dollari: come fa QoinPro a pagarti senza un tuo lavoro in cambio, solo per il semplice fatto di esserti iscritto o di far iscrivere anche altri? La risposta è altrettanto banale: con l’iscrizione, il sito acquisisce i tuoi dati e soprattutto la tua email e l’autorizzazione a trattarla.

In modo anonimo

Tra tutti i cinque metodi sopra elencati per acquistare bitcoin, quello tramite sportello ATM è senz’altro il più interessante, soprattutto se vuoi farlo in modo anonimo. L’acquisto di bitcoin si internet infatti, non è completamente anonimo: devi inserire i dati della tua carta di credito o prepagata, la tua email, in alcuni casi i tuoi dati anagrafici e a tua carta di identità.

Gli unici metodi per comprarli in contanti, senza dover fornire carta di credito e i tuoi dati sono:

  • Tramite sportello ATM bitcoin, qui trovi l’esatta collocazione degli sportelli bitcoin presenti in Italia (sono circa dieci e concentrati soprattutto nel Nord Italia);
  • Tramite community. Sulla community Localbitcoins puoi cercare e trovare persone disposte a venderti bitcoin in contanti, incontrandovi di persona. Rispetto a uno sportello ATM è un metodo meno sicuro, ma l’unica alternativa se non abiti vicino a uno sportello ATM e vuoi fare il tuo acquisto in modo anonimo.

Infine, che ne diresti di acquistare immediatamente i tuoi primi bitcoin? Iscriviti a Coinbase <- se ti iscrivi con questo link e versi almeno 100 euro per comprare bitcoin (o altre criptovalute), ottieni 8 euro in omaggio. Coinbase è la piattaforma online più usata, è molto facile da usare (funziona come un conto corrente) e soprattutto è fatta in italiano.