I BTP Italia (Buoni del Tesoro Poliennali) sono dei titoli di Stato: solitamente sono tra i prodotti finanziari preferiti da chi ha una bassa propensione al rischio. Chi infatti desidera investire il proprio denaro, senza avere rischi di perdite, può optare per i titoli di Stato, i quali, seppure abbiano un rendimento più basso rispetto ad altri prodotti finanziari, danno comunque la certezza del rimborso + un tasso di interesse. Come sottoscrivere BTP Italia?

I BTP Italia possono essere sottoscritti presso lo sportello della propria banca, rivolgendosi al consulente dell’istituto finanziario, che si occuperà dell’acquisto dei titoli per noi; oppure, possono essere comprati e venduti direttamente on line. Come sottoscrivere i BTP on line?

I BTP Italia si possono comprare direttamente online, comodamente seduti sul divano di casa propria, attraverso qualsiasi sistema di home banking con funzione di trading. Basta quindi aprire un conto corrente presso una banca o presso Poste italiane e chiedere l’operativa on line del conto (ovvero la possibilità di accedere al proprio conto da internet, tramite login) e l’operatività trading (ovvero la possibilità di negoziare azioni, obbligazioni, titoli di Stato, etc.).

Quindi, solitamente non basta avere l’online banking, ma devi avere anche l’operatività trading, ossia la possibilità di comprare prodotti finanziari dal tuo conto. Generalmente questa funzione è gratuita, nel senso che la banca non prevede un canone per il servizio, ma potrebbe prevedere un costo per ogni operazione che fai, per esempio se compri dei BTP, potrebbe chiederti una piccola commissione.

Suggerimento

L’operatività online, ossia l’online banking è gratuita, mentre sull’online trading potrebbero esserci delle commissioni sulle operazioni. Prima di attivarlo quindi, chiedi al tuo consulente e leggi il contratto.

Una volta ottenuta l’operatività on line e di trading del tuo conto, potrai cominciare a sottoscrivere BTP Italia.  Il taglio minimo di BPT sottoscrivibile è di 1.000 euro o multipli.

Le caratteristiche dei BTP Italia, che li rendono appetibili soprattutto per i piccoli investitori privati, sono:

  • durata di 4 anni a tasso minimo garantito,
  • cedole semestrali,
  • premio Fedeltà per chi, dopo aver acquistato il titolo, lo mantiene fino alla scadenza.

Spieghiamo meglio cos’è il premio fedeltà. Quando compri un titolo di stato, esso ha una determinata scadenza: per esempio oggi compri il titolo di stato che scade fra 4 anni. Significa che fra 4 anni ottieni il rimborso del tuo capitale. Durante questi 4 anni percepisci solo gli interessi, grazie alle cedole semestrali.

Durante questi 4 anni, non sei legato: volendo puoi vendere il tuo BTP sul mercato secondario, ossia disfartene, recuperare quindi il tuo capitale prima della scadenza dei 4 anni (sempre che ci sia una buona quotazione). Se invece, decidi di mantenere il titolo alla scadenza, ossia non venderlo prima, al momento del rimborso ottieni un’altra piccolo percentuale di guadagno.

I BTP rappresentano una forma di investimento a basso rischio, anzi, a bassissimo rischio. Si tratta di un investimento in un prodotto garantito dallo stato. Quindi è vero che i rendimenti non sono altissimi, anzi, sono piuttosto bassi (oscillano tra lo 0,75 e l’1,5%), ma d’altra parte almeno puoi dormire sonni tranquilli, sapendo che non perdi il tuo capitale, come invece potrebbe avvenire in un investimento azionario.

Newsletter

Ricevi gratuitamente le nuove guide di economia e di finanza di Soldioggi.it direttamente al tuo indirizzo email.

Dichiaro di aver letto e accettato le condizioni dell'informativa della privacy