Gli anni trascorsi alla scuola superiore o al liceo, sono quelli in cui getti solide basi per il tuo futuro. Giunto al quinto anno, si avvicina il momento più temuto da tutti gli studenti: quello degli esami di maturità.

In questa guida completa sui crediti scolastici ti spiego cosa sono e come funzionano, come aumentarli con le attività extrascolastiche, la tabella per il calcolo del crediti che ti spettano in base alla media dei voti, infine come funziona il calcolo dei crediti per l’anno scolastico 2019/2020 e le relative tabelle di conversione attuate a causa dell’emergenza coronavirus.

Cosa sono e come funzionano

A partite dal terzo anno di scuola superiore o del liceo, alla fine dell’anno, oltre al voto in ogni materia ricevi anche un pacchetto di punti: sono i cosiddetti crediti. Questi crediti poi, quando farai gli esami di maturità al V anno, si aggiungono al punteggio che ottieni agli esami. Quindi, come è facile capire, più crediti hai e maggiore è la possibilità di ottenere un voto di maturità più alto.

I crediti sono composti da crediti scolastici e crediti formativi, che sono due cose ben diverse.

1. Crediti scolastici

La scuola ti attribuisce i crediti scolastici in base a:

  • Media dei voti che hai ottenuto durante l’anno;
  • Voto in condotta;
  • La tua situazione in merito ai debiti formativi. Se quest’anno non hai ottenuto debiti formativi, allora hai un credito più alto; se invece hai ottenuto dei debiti, il tuo credito scolastico si abbassa.

2. Crediti formativi

I crediti formativi invece, dipendono solo ed esclusivamente dalle attività extrascolastiche che hai fatto.

Attività extrascolastiche

Nel corso dell’anno scolastico, puoi seguire delle attività extrascolastiche sia interne che esterne alla scuola, per esempio presso scuole di lingue, informatica, canto, arte, ma anche aziende o enti. Tali attività non sono obbligatorie, sono facoltative a tua discrezione: sappi però che grazie a queste attività alla fine dell’anno puoi ottenere un credito maggiore. Quindi ti convengono.

Per ottenere i crediti, devono essere attività extrascolastiche riconosciute e autorizzate dalla tua scuola. Quindi per sapere che tipo di attività extrascolastiche offre la tua scuola puoi consultare i tuoi professori e la segreteria. Puoi anche decidere di frequentare attività extrascolastiche per conto tuo, ma poi devi presentare l’attestato alla scuola, affinché eventualmente lo approvino e attribuiscano un credito, se lo ritengono opportuno.

Tabella

Come ti ho detto nei paragrafi precedenti, i crediti scolastici dipendono dalla media dei tuoi voti a scuola, secondo questa Tabella decisa dal MIUR:

Crediti scolastici che ti spettano
Media dei votiTerzo annoQuarto annoQuinto anno
Media del 67-88-910-11
Tra 6 e 78-99-1011-12
Tra 7 e 89-1010-1112-13
Tra 8 e 910-1111-1213-14
tra 9 e 1011-1212-1314-15

Ecco come interpretare la tabella: supponiamo che tu sia al III anno e che la tua media sia tra 7 e 8, la scuola ti darà 9 oppure 10 crediti. Il numero preciso dipende dalla condotta e dalla presenza o meno di debiti formativi: quindi cerca di comportarti bene a scuola e non prendere delle note, perché la condotta è un elemento che concorre alla formazione dei crediti scolastici.

Lo stesso vale per i debiti formativi: cerca di prendere il 6 almeno in tutte le materie. Hai possibilità di ottenere un credito più alto e, cosa non di poco conto, puoi goderti l’estate senza pensare a materie da recuperare.

Calcolo

Per sapere con quanti crediti arrivi alla maturità, basta fare questo semplice calcolo:
Somma dei crediti (scolastici e formativi) ottenuti nel III, IV e V anno.
Esempio:

  • III anno: hai avuto 10 crediti scolastici e, siccome hai frequentato anche un corso di inglese (attività extrascolastica, hai ottenuto anche 2 crediti formativi. In tutto il III anno hai ottenuto 12 crediti;
  • IV anno: hai avuto 13 crediti scolastici;
  • V anno: hai avuto 12 crediti scolastici e, siccome hai frequentato anche un corso di informatica (attività extrascolastica, hai ottenuto anche 3 crediti formativi. In tutto il III anno hai ottenuto 15 crediti.

Totale credito con cui arriverai alla maturità: 40 (12 + 13 + 15).

Maturità

Al V anno di scuola superiore, al momento della maturità arrivi già con il tuo bagaglio di crediti, calcolati come ti ho spiegato nel paragrafo precedente.

Praticamente, al giorno della maturità puoi arrivare con un massimo di 40 crediti ottenuti nel triennio. Poi, con gli esami puoi ottenere fino a 60 punti. Sommando 40 e 60 ottieni 100, ossia il voto massimo di maturità.

Esempi di voto finale alla maturità

Supponiamo che tu abbia maturato nel triennio 30 crediti e agli esami ottieni un punteggio di 40 punti. Ottieni il diploma di maturità con un voto di 70.

Supponiamo che tu abbia maturato nel triennio 35 crediti e agli esami ottieni un punteggio di 40 punti. Ottieni il diploma di maturità con un voto di 75.

Supponiamo che tu abbia maturato nel triennio 33 crediti e agli esami ottieni un punteggio di 50 punti. Ottieni il diploma di maturità con un voto di 83.

Come vedi quindi, ai fini di un buon voto al termine degli esami, è importante anche aver maturato un bel numero di crediti.

Come aumentare

Ci sono alcuni metodi per aumentare i tuoi crediti:

  1. Studiare e quindi ottenere una buona media a partire dal III anno della scuola superiore o liceo;
  2. Comportarti in modo diligente. Il voto in condotta infatti incide sui crediti scolastici;
  3. Fare attività extrascolastiche, in modo da ottenere crediti formativi.

Conversione

Per l’anno scolastico 2019/2020, il calcolo non avviene come indicato sopra, ossia massimo 40 crediti + massimo 60 punti agli esami. Avviene proprio il contrario: i punti degli esami sono massimo 40, mentre i crediti formativi sono massimo 60. Come ti ho detto, esattamente il contrario di quello che avviene normalmente.

Nell’anno scolastico 2019/2020 gli studenti infatti, lottano contro l’emergenza causata dal coronavirus che ha causato chiusura delle scuole ed esami a distanza.

Il problema è che tu finora hai accumulato massimo 40 crediti e non massimo 60 Come risolvere? Il MIUR ha predisposto delle tabelle di conversione dei crediti, in modo ad arrivare a un massimo di 60. In questo modo: 60 crediti scolastici + 40 punti massimo che potrai ottenere all’esame di stato = 100 voto finale.

Chiaramente stiamo parlando di punti e voti massimi. Se per esempio hai ottenuto solo 25 crediti scolastici, con la conversione non ne ottieni 60. Ma passiamo al dunque: ecco le tabelle di conversione dei crediti che hai accumulato nel III e IV anno. Quelli del V non sono da convertire, visto che te li assegnano quest’anno:

Tabella conversione crediti Terzo anno:

Credito maturatoNuovo credito assegnato
311
412
514
615
717
818

Tabella conversione crediti quarto anno

Credito maturatoNuovo credito assegnato
812
914
1015
1117
1218
1320

Newsletter

Ricevi gratuitamente le nuove guide di economia e di finanza di Soldioggi.it direttamente al tuo indirizzo email.

Dichiaro di aver letto e accettato le condizioni dell'informativa della privacy