Disdetta Tim

Tim è uno dei più importanti gestori di telefonia in Italia e molti ripongono fiducia in questo operatore. I motivi di disdetta però, possono essere tanti: il decesso del titolare del contratto, il trasferimento all’estero, o semplicemente perché un altro gestore ha proposto un’offerta più vantaggiosa.

In questa guida sulla disdetta Tim ti spiego come fare, come spedire il modulo tramite raccomandata A/R, a quale indirizzo, come disattivare Tim Smart Casa, cosa fare se hai un contratto Business ed infine ti indico tempi e costi di questa procedura, con particolare attenzione alle regole sancite dal decreto Bersani.

Come fare

Ti dico subito che non è possibile inviare la disdetta online. Tim infatti, al momento, ha attivo solo il servizio di ricezione disdette per posta. Tutto quello che devi fare quindi, è scaricare il modulo di disdetta, compilarlo con i tuoi dati e spedirlo all’indirizzo dell’ufficio disdette di Tim.

Prima di passare alla disdetta però, ti invito a fare una considerazione: sappi che se hai deciso di disdire il contratto prima della naturale scadenza, Tim potrebbe addebitarti dei costi di disattivazione. Sì, è vero, la legge Bersani sancisce la possibilità di disdire i contratti in ogni momento senza penali e infatti gli operatori dopo questa legge hanno tolto le penali… ma hanno inserito i costi di disattivazione. Quindi dovrai pagarli.

Suggerimento

Per sapere la scadenza precisa del tuo contratto e l’importo esatto dei costi di disattivazione, puoi consultare il tuo contratto. Se lo hai perso, chiama il 187 e digita il tasto 1 per parlare con un operatore.

Smart Casa, telefono fisso e ADSL

Tim Smart Casa è l’offerta completa che ti permette di avere al costo di 24,90 euro al mese per un anno (poi 34,90 euro al mese per tre anni, poi 39,90 euro), questi servizi:

  • Internet fino a 30 Mega;
  • Telefonate senza limiti;
  • Tim Vision.

Smart Casa è una delle offerte più apprezzate, ma ci sono tanti altri pacchetti offerti dal gestore, tutti diversi. Questi pacchetti hanno però in comune una cosa: i moduli di disdetta. Il modello infatti indipendentemente dall’offerta che hai sottoscritto, è sempre lo stesso. L’unica cosa che cambia è che tu abbia apparecchi a noleggio o meno.

Se infatti hai telefono o modem a noleggio, allora dovrai usare un modulo, se invece non ne hai, allora dovrai usare un altro modulo. Ecco di seguito i moduli per chiedere la disattivazione del servizio:

  1. Entro 14 giorni (modulo di recesso o ripensamento);
  2. Prima della naturale scadenza, se non hai apparecchi a noleggio;
  3. Prima della naturale scadenza, se hai apparecchi a noleggio.

Recesso entro 14 giorni

Scarica subito il modulo fac simile PDF O EXCEL del recesso.

Disdetta senza apparecchi a noleggio

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD O PDF O EXCEL dell’NOME DOCUMENTO.

Disdetta con apparecchi a noleggio

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD O PDF O EXCEL dell’NOME DOCUMENTO.

Attenzione

Se il tuo contratto prevede apparecchi a noleggio, ricordati di restituirli, altrimenti Tim potrebbe addebitarti il costo. Sul modulo ci sono tutte le indicazioni e l’indirizzo per la spedizione degli apparecchi, ma se desideri maggiori informazioni puoi contattare il 187 e digitare il tasto 1 per parlare con un operatore.

Per decesso

Se il titolare dell’abbonamento è morto, i familiari possono chiedere la disattivazione della linea. Il modulo da inviare a Tim è diverso a seconda che si tratti di contratto con apparecchi a noleggio o meno. Nel primo caso i familiari dovranno occuparsi anche della restituzione, come indicato nel modulo stesso.

Disdetta per decesso, senza noleggio di apparecchi

Scarica subito il modulo fac simile PDF della disdetta senza noleggio di apparecchi.

Disdetta per decesso, con noleggio di apparecchi

Scarica subito il modulo fac simile PDF della disdetta con noleggio di apparecchi.

Business

Se per la tua attività finora ti sei servito di Tim, ma ora hai deciso di disdire, ecco i modui da scaricare e compilare a seconda che la tua offerta preveda apparecchi a noleggio oppure no. Nel modulo trovi anche l’indirizzo di  spedizione, del modulo stesso e degli apparati.

Disdetta senza apparati a noleggio

Scarica subito il modulo fac simile compilabile PDF della disdetta senza apparati a noleggio.

Disdetta con apparati a noleggio

Scarica subito il modulo fac simile PDF della disdetta con apparati a noleggio.

Costi

Se disdici il contratto entro 14 giorni dalla sottoscrizione, non paghi nessuna penale. Non paghi niente anche se lo disdici alla naturale scadenza. L’unico caso in cui devi stare attento è quello della disdetta prima della naturale scadenza, ossia prima di 24 mesi. In questo caso infatti, Tim ti addebiterà i seguenti costi:

  • Contributo di attivazione pari a 49 euro. Al momento dell’attivazione infatti, Tim non ti fa pagare il costo di attivazione, ma lo vuole indietro se disattivi prima della scadenza;
  • Costo di disattivazione, che dipende dalla tua offerta;
  • Sconti usufruiti.

Quello degli sconti usufruiti è discorso che merita una maggiore spiegazione.

Esempio

Supponiamo infatti che tu abbia attivato Tim Smart, che come sai prevede il pagamento di 24,90 euro al mese per il primo anno, al posto di 39,90 euro al mese. In pratica Tim ti sta facendo uno sconto di 15 euro al mese. Supponiamo che tu disdica dopo 10 mesi; in questi 10 mesi hai usufruito di uno sconto di 150 euro (15 euro al mese x 10 mesi). Tim ti addebiterà questo costo. Lo sconto infatti è valido solo se rimani in Tim fino alla naturale scadenza, altrimenti l’operatore si riserva il diritto di addebitartelo.

Tempi

Appena Tim riceva la tua disdetta, la linea viene disattivata entro 30 giorni. Ecco perchè è molto importante spedire la disdetta tramite lettera raccomandata A/R così avrai la ricevuta di ritorno e saprai con certezza il giorno in cui Tim l’ha ricevuta. A partire da quel giorno, Tim ha un mese di tempo per disattivare il servizio.

Esempio

Tim ha ricevuto la disdetta il 25 ottobre. La tua linea verrà disattivata entro il 25 novembre.