Documenti per passaporto

Il passaporto è un documento essenziale per viaggiare nei Paesi extra UE. Se quindi hai programmato un viaggio, che sia per turismo, affari o per qualsiasi altro motivo, cerca di preparare il tuo passaporto con un congruo anticipo: esserne sprovvisto ti precluderebbe il viaggio.

In questa guida completa sui documenti per passaporto, ti fornisco l’elenco dei documenti necessari per la richiesta del passaporto elettronico italiano, per maggiorenni e minorenni, come fare la richiesta per la consegna urgente, i tempi di rilascio previsti, come rinnovarlo quando è scaduto ed infine come viaggiare negli USA solo con il passaporto, senza visto.

Elenco

Quali sono

Il passaporto è il documento necessario per viaggiare nei Paesi extra UE. Puoi chiederlo presso la Questura, il Comune, oppure presso la caserma dei carabinieri. Se scegli il Comune o la caserma dei carabinieri, sappi che dovrai comunque recarti in Questura per rilasciare le impronte digitali; quindi probabilmente ti conviene fare la domanda direttamente in Questura. Se ti trovi all’estero puoi farne richiesta presso l’ambasciata o il consolato italiano.

Il passaporto rilasciato viene definito “elettronico”, ma non perché sia una targhetta smaterializzata: è un normalissimo passaporto di 48 pagine solo che sulla copertina è inserito un chip elettronico che contiene dati e impronte digitali. Ecco dove si trova la targhettina che identifica il chip elettronico:

Per la consegna dei documenti necessari, la Polizia di Stato ha messo a disposizione un sito internet dove puoi comodamente prenotare l’appuntamento, compilare via web il modulo di domanda del passaporto e stamparlo. Il sito in questione è Passaportoonline.it Agenda online.

L’uso è molto semplice: devi cliccare su “Accesso per il cittadino” e poi registrarti con i tuoi dati in modo da avere una password. Una volta registrato, ti basta entrare nel sito, scegliere una città e una questura e iniziare a compilare il modulo di domanda. Su questo modulo stampato troverai scritti anche i documenti necessari da portare in questura.

Italiano

Ecco i documenti da portare per il rilascio del passaporto:

  • Documento di identità + sua fotocopia fronte retro;
  • 2 fototessere recenti;
  • Bollettino postale di pagamento di 42,50 euro; trovi il bollettino precompilato presso tutti gli uffici postali, basta chiedere all’addetto un “bollettino per la domanda di passaporto”. Tale bollettino è già compilato con la somma, il conto corrente beneficiario, la causale; devi solo aggiungere i tuoi dati e pagare;
  • Contrassegno da 73,50 euro (marca da bollo), che puoi comprare presso qualsiasi tabacchino, ti basta chiedere un “contrassegno da 73,50 euro per il passaporto”;
  • Modulo di domanda stampato e compilato.

Modulo richiesta passaporto da compilare

Scarica subito il modulo PDF compilabile della richiesta del passaporto italiano.

Minorenni

I minorenni devono avere il proprio passaporto personale. Non è più possibile inserire il figlio nel passaporto del genitore: qualunque sia la sua età, anche se bambino piccolo o neonato, deve avere il suo passaporto. Ecco i documenti da portare per il rilascio del passaporto per un minorenne:

  • Documento di identità + sua fotocopia fronte retro;
  • 2 fototessere recenti;
  • Bollettino postale di pagamento di 42,50 euro reperibile precompilato presso ogni ufficio postale;
  • Contrassegno da 73,50 euro (marca da bollo) acquistabile presso una tabccheria;
  • Modulo di richiesta passaporto per minorenni, stampato e compilato.

Modulo richiesta passaporto minorenni

Scarica subito il modulo PDF compilabile della richiesta del passaporto italiano per minorenni.

È molto importante sapere che per il rilascio del passaporto a un minorenne, è necessario il consenso di entrambi i genitori. Questo obbligo vale per tutte le coppie, che siano conviventi, sposate, separate o divorziate: entrambi devono dare il loro consenso. Questo significa che entrambi i genitori devono recarsi insieme in questura, insieme al minorenne, a presentare la richiesta di passaporto.

Se uno dei due non può essere presente, può rilasciare all’altro una dichiarazione di assenso, a cui allegare la fotocopia fronte retro del documento di identità firmata in originale (quindi dopo aver fatto la fotocopia, sul foglio devi apporre a penna la tua firma).

Modulo di assenso rilascio passaporto

Scarica subito il modulo PDF compilabile dell’atto di assenso per il rilascio del passaporto.

Urgente

Ti sei collegato al sito della Polizia di Stato per prenotare un appuntamento per la consegna dei documenti e il modulo di domanda del passaporto. Purtroppo però, le date disponibili sono troppo lontane e tu hai urgenza di partire. In questo caso puoi avviare la procedura di urgenza.

Non esiste un apposito modulo di domanda passaporto urgente: semplicemente devi recarti in Questura senza appuntamento e spiegare all’addetto che hai bisogno del passaporto per motivi urgenti, non puoi attendere. Motivi di lavoro o di salute hanno la priorità. Ma anche se si tratta di turismo, per esempio se mostri il biglietto aereo o navale, che parte a breve, puoi avviare la procedura di urgenza.

Nota bene

Chiaramente l’addetto valuta la reale urgenza e, motivi di lavoro e salute, come detto poc’anzi, hanno la priorità. Per motivi di turismo, non è detto che la procedura di urgenza venga avviata. Tentare comunque non nuoce.

Tempi di rilascio

Una volta che hai consegnato i tuoi documenti alla Questura, i tempi di attesa variano molto da città a città e da periodo a periodo. Come è facile immaginare, un passaporto richiesto a ridosso delle vacanze estive e in una questura di Milano potrebbe richiedere più tempo rispetto a un passaporto richiesto a febbraio in una piccola provincia.

Nel peggiore dei casi, comunque, dal giorno che consegni i documenti fino alla consegna non passa più di un mese. Nel caso di richiesta urgente di passaporto, potresti ottenerlo anche in pochi giorni.

Scaduto

Rinnovo

Le nuove regole sul passaporto sono molto chiare: il passaporto non va più rinnovato annualmente. Prima infatti, ogni anno bisognava comprare una marca da bollo di circa 40 euro da apporre sul passaporto, per rinnovarlo. Questa regola è stata finalmente abolita. Il passaporto infatti, una volta fatto, vale per:

  • 3 anni per i bambini da 0 a 3 anni;
  • 5 anni per i minori da 3 a 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Una volta ottenuto il tuo passaporto quindi, non devi fare più nulla. Alla scadenza, non si rinnova più: devi semplicemente fare un nuovo passaporto. Quindi rifare da capo tutta la procedura di richiesta, con documenti e domanda alla questura.

USA

Se stai per andare a New York o in qualsiasi altro Stato degli Stati Uniti d’America, per affari o per turismo, puoi andarci senza visto: basta il semplice passaporto, ma solo se sussistono queste tre condizioni:

  1. Viaggi solo per lavoro o turismo;
  2. La tua permanenza negli USA non supererà i 90 giorni;
  3. Hai già il biglietto di ritorno;
  4. 14 dollari su carta di credito (va bene anche la Postepay).

Cosa fare

Se possiedi questi tre requisiti, allora devi chiedere un’autorizzazione al viaggio, il cosiddetto ESTA, tramite il sito ESTA Travel Authorization grazie al programma Visa Waiver Program. Tramite questo sito puoi fare domanda per l’ESTA, ossia l’autorizzazione all’ingresso in USA senza visto, per affari o turismo fino a 90 giorni.

Devi compilare la richiesta online, puoi compilare una richiesta individuale, per due persone o un gruppo di persone. Dovrai caricare anche una foto del tuo passaporto, oltre ai tuoi dati anagrafici. Anche i neonati e i minorenni possono viaggiare negli USA tramite l’ESTA, purché in possesso dei requisiti di cui sopra e di un passaporto elettronico personale. È consigliabile fare la domanda ESTA almeno 72 ore prima della partenza.

Attenzione

Puoi partecipare al Visa Waiver Program solo se possiedi un passaporto elettronico. A partire dal 20 maggio 2010 tutti i passaporti rilasciati dalle questure sono elettronici. Se non hai un passaporto elettronico, allora per entrare negli USA hai bisogno di un visto (Visto B1 se viaggi per affari e Visto B2 se viaggi per turismo).

Una volta fatta la domanda dell’ESTA, riceverai la risposta: se non ci sono motivi ostativi sarà positiva e un messaggio ti informerà che “Your travel authorization has been approved” -> “La tua autorizzazione di viaggio è stata approvata”.

Attenzione

Se hai richiesto e ottenuto un ESTA, ma poi non parti, non potrai più usare l’ESTA per entrare negli USA. Il sistema infatti conserva i tuoi dati e, se farai una nuova richiesta, saprà già che in passato ne hai fatta una e poi non sei più partito. A questo punto per entrare negli USA dovrai fare per forza il visto.