Esenzione 013

Il 5,4% degli italiani è diabetico (Fonte: annuario statistico Istat 2015) e sebbene ad oggi sia una patologia con cui si può convivere, occorre comunque essere sempre sotto controllo medico, sottoporsi costantemente a visite ed esami e seguire la cura scrupolosamente. Lo stato viene in aiuto di tutti i diabetici prevedendo l’esenzione ticket sanitario.

In questa guida completa sul codice esenzione 013 relativo al diabete, ti spiego come farne domanda, come funziona la scadenza e dunque l’eventuale rinnovo, quali sono i requisiti per averne diritto e cosa succede se il reddito supera un certo limite. Infine ti fornisco l’elenco dei nuovi LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) riconosciuti alla popolazione diabetica.

Cos’è e come funziona

Il diabete è una patologia cronica che colpisce persone di tutte le età e si evince da dagli alti valori di glicemia nel sangue dovuti alla scarsa produzione di insulina. Chi è affetto da questa patologia, può condurre una vita del tutto normale, purché esegua con costanza la terapia, esegua i controlli di routine, curi l’alimentazione e faccia attività fisica.

Esistono varie tipologie di diabete:

  1. Diabete mellito di tipo 1;
  2. Diabete mellito di tipo 2;
  3. Diabete mellito gestazionale;
  4. Diabete di altro tipo.

Lo stato italiano aiuta le persone affette da diabete riconoscendo loro l’esenzione dal ticket sanitario. Per il diabete il codice di esenzione è 013.250.

Cosa non si paga

Se sei affetto da diabete, hai bisogno di determinati controlli e cure. Ecco cosa non si paga, cosa comprende il codice esenzione 013.250, quali esami e prestazioni:

  1. Glucometro per misurare il livello della glicemia nel sangue + strisce;
  2. Penna di insulina se la tua cura prevede la somministrazione di insulina;
  3. Farmaci;
  4. Analisi del sangue;
  5. Visita diabetologica;
  6. Day hospital (detto anche Day Service) da fare ogni sei mesi o secondo le indicazioni del medico. Il Day service di solito dura mezza giornata e durante il giorno si fanno analisi del sangue, visita oculistica, elettrocardiogramma e tutti gli altri esami previsti. Il diabete infatti può danneggiare alcuni organi, come appunto la vista, ecco perché durante il day service si controlla tutto ciò che può essere intaccato dal diabete.

La prima cosa che devi avere è il glucometro, un dispositivo come questo in basso (ma ce ne sono di tantissime marche e versioni), con il quale potrai misurarti la glicemia da solo, in completa autonomia oppure con l’aiuto di un familiare, ogni giorno o secondo le indicazioni del medico. Si tratta di un dispositivo con un piccolo ago per bucare il dito e delle striscette per posizionare una goccia di sangue, serve a misurare il livello della glicemia.

Come averlo. Una volta ottenuto l’attestato di esenzione da parte dell’ASL, recati dal tuo medico curante e ti farà la prescrizione per le strisce e il glucometro, che potrai prendere in farmacia.

Elenco prestazioni esenti

Scarica subito l’elenco dettagliato delle prestazioni per cui non paghi il ticket grazie all’esenzione

Requisiti

Se sei affetto da diabete, hai diritto all’esenzione del ticket sanitario. Per tutte le prestazioni legate al controllo e alla cura del diabete, i farmaci o l’insulina se prevista, non paghi il ticket sanitario. Per te le prestazioni sono del tutto gratuite. Non importa il tuo reddito: il codice esenzione 013 è del tutto indipendente dalla condizione economica dell’assistito, non esiste un limite di reddito.

A chi spetta

Nel momento in cui il diabetologo diagnostica che sei affetto da diabete, emette un certificato, che dovrai portare in ASL per ottenere l’esenzione. L’unico requisito per ottenere l’esenzione, dunque, è l’essere affetto dalla patologia. Essa è una patologia cronica e come tale riconosce l’esenzione del ticket per tutte le prestazioni correlate a cura e controllo.

Domanda

La procedura per il riconoscimento della patologia e quindi dell’esenzione è la seguente. Se hai già tutte le diagnosi della malattia passa direttamente al punto 3:

  1. Rivolgiti al tuo medico di famiglia: ti prescriverà tutti gli esami per verificare se sei affetto da diabete e alla fine degli esami, una visita specialistica diabetologica.
  2. Dopo aver fatto tutti gli esami, con i risultati presentati dal diabetologo. Se i risultati indicano la presenza di diabete, lo specialistica redige un certificato con diagnosi, che devi portare presso la ASl della tua città.
  3. Consegna il certificato di diagnosi in ASL, l’addetto ti rilascia un modulo attestato di esenzione. Ora devi portare l’attestato dal tuo medico di famiglia.
  4. Consegna l’attestato al tuo medico curante: in questo modo ti inserisce nell’elenco degli assistiti esenti per diabete. Finalmente hai finito tutto: da questo momento quando il dottore ti scriverà una prescrizione medica per farmaci, visite o esami per il monitoraggio/cura del diabete, la ricetta medica riporterà automaticamente il codice di esenzione.

La diagnosi di diabete prevede una serie di analisi e visite abbastanza comuni: si parte dal semplice prelievo del sangue dove, tra l’altro, si misura il valore della glicemia a stomaco vuoto, a digiuno. Una visita dal diabetologo poi, con cui confrontarsi e a cui mostrare i risultati sia delle analisi del sangue che di eventuali altri esami, sarà decisiva per capire se sei affetto o meno da questa patologia cronica.

Scadenza e rinnovo

L’esenzione ticket per diabete ha durata illimitata, quindi devi fare richiesta solo una volta e non occorre più rinnovarla, non c’è alcuna scadenza a cui devi stare attento. L’esenzione infatti dipende solo ed esclusivamente dalla tua patologia e tra l’altro il diabete è riconosciuto come malattia cronica, dunque non occorre presentare domanda di rinnovo.

L’esenzione non dipende neanche dal tuo reddito né tanto meno dalla composizione del tuo nucleo familiare. Se cambi lavoro e ne trovi uno che ti offre una retribuzione maggiore, oppure un tuo figlio inizia a lavorare, non devi fare alcuna comunicazione all’ASL: l’esenzione ticket per diabete ti spetta sempre e comunque, anche se attualmente guadagni di più rispetto a ieri.

È la patologia che ti riconosce l’esenzione al ticket, null’altro.

Attenzione

Il codice 013 per diabete ti esonera dal pagamento del ticket per viste ed esami relativi alla tua patologia, ossia il diabete. Se devi fare un esame che non ha nulla a che fare con il diabete, per esempio una visita ginecologica, in quel caso devi pagare il ticket, a meno che tu abbia un’altra esenzione specifica.