Esenzione 7R2

Le spese mediche fanno parte della vita. E quando c’è un problema bisogna subito correre a effettuare i dovuti controlli. Lo stato aiuta i nuclei familiari più deboli economicamente concedendo loro l’esenzione del ticket: in questo modo chi ha meno possibilità può accedere a controlli gratuiti, garantiti dallo stato.

In questa guida completa sul codice esenzione 7R2 Regione Veneto ti spiego cos’è e cosa prevede, per cosa vale, cosa copre (se le spese mediche e i farmaci), quali sono i requisiti per ottenerlo, come presentare domanda, qual è la scadenza e come richiedere il rinnovo.

Cos’è e cosa prevede

Cosa significa e a cosa serve. Prima di chiarire per cosa vale il codice esenzione 7R2, bisogna chiarire cosa prevede lo stato per i cittadini appartenenti a determinate fasce di età: i pazienti con età minore di 6 anni oppure maggiore di 65 anni, non pagano il ticket. Per non far pagare il ticket, il medico inserisce sulla ricetta il codice esenzione specifico (codice di esenzione per motivi di età).

A livello nazionale, il codice esenzione per motivi di età, è il numero E01. Nella Regione Veneto non vige quello nazionale ma, appunto, quello specifico per la Regione Veneto, ossia il 7R2.

Se quindi hai un bimbo di età inferiore ai 6 anni, oppure sei una persona che ha superato i 65 anni, nella Regione Veneto hai diritto di non pagare il ticket per una serie di prestazioni. Di seguito vedremo per quali prestazioni prevede l’esenzione pagamento ticket.

Requisiti

Per avere diritto al codice esenzione 7R2 regione Veneto, occorrono i seguenti requisiti:

  1. Appartenenza a determinate fasce di età;
  2. Non superare determinati limiti reddituali.

Chi ha diritto

Hai diritto all’esenzione se possiedi entrambi i seguenti requisiti:

    1. Età minore di 6 anni oppure maggiore di 65. Lo scopo di questa esenzione è rendere gratuite le spese mediche per le fasce di età più deboli, ossia i bambini e gli anziani;
    2. Reddito complessivo lordo non oltre i 36.151,98 euro. Per reddito complessivo lordo si intende il reddito lordo di tutti i componenti del nucleo familiare. Quindi, se per esempio in casa lavori sia tu che tua moglie, allora dovete sommare entrambi i vostri redditi e, come appena sottolineato, considerare il lordo annuale, non il netto.

A chi spetta

In conclusione dunque, non basta appartenere alle fasce di età “minore di 6” oppure “maggiore di 65”. Bisogna contemporaneamente non superare certi limiti di reddito. Se un bimbo, quindi, appartiene per esempio a una famiglia con reddito di 70.000 euro, non ha diritto all’esenzione 7R2, che è appunto l’esenzione per reddito + età. Ciò non toglie che possa usufruire di eventuali altre esenzioni, per esempio esenzione per patologia, se è affetto da malattie che ne danno diritto.

Dove trovi il reddito lordo

Se sei un lavoratore dipendente, trovi il reddito lordo nel CUD, che l’azienda ti rilascia automaticamente ogni anno (verso il mese di febbraio), oppure sulla busta paga. Devi considerare il lordo, non il netto. Leggi come ricavare il reddito lordo dal CUD.

Attenzione

Per l’ottenimento del codice esenzione, la regione considera il reddito complessivo dell’anno precedente. Dunque, se per esempio chiedi l’esenzione nel 2021, allora si considera il reddito del 2020. È chiaro, perché non essendo ancora terminato il 2021 non puoi certo indicare il reddito del 2021, quindi si considera sempre il reddito dell’anno precedente. Se non supera i limiti, allora hai diritto all’esenzione. Se l’anno successivo li supera, allora perderai il diritto.

Domanda

Per chiedere e ottenere il codice esenzione 7R2, non c’è bisogno di recarsi presso la ULSS, basta collegarsi a questa pagina del sito della Regione e inserire:

  1. Numero della tessera sanitaria;
  2. Codice fiscale;
  3. ULSS a cui appartieni.

A questo punto il sistema ti restituisce il certificato, che puoi consegnare al tuo medico di base, che provvederà a inserire l’esenzione.

Suggerimento

Se possiedi tutti i requisiti (di età e reddituali, ma il sistema non emette il certificato, allora recati di persona presso la tua ULSS di riferimento).

Scadenza

Durata. Il certificato dura un anno. Nello specifico, la scadenza è stabilita al 31 marzo di ogni anno. Ciò significa che se hai richiesto il certificato il 10 gennaio 2021, questo non dura fino al 10 gennaio 2022, ma fino al 31 marzo 2021. Alla scadenza, puoi chiedere un nuovo certificato, sempre se possiedi tutti i requisiti (di età e reddituali).

L’esenzione vige anche per i tuo familiari a carico, per le tipologie previste, ossia con codice di esenzione 7R4 e codice di esenzione 7R5.

Se hai più di 65 anni, ogni anno, alla scadenza (31 marzo) la ULSS rinnova automaticamente il tuo certificato, sempre se sussistono i requisiti reddituali (in collaborazione con lo scambio dati con l’Agenzia delle Entrate).

Suggerimento

Telefona il tuo medico curante per verificare che abbia ricevuto la tua esenzione, in caso contrario effettua la richiesta, sempre attraverso il portale (come spiegato sopra) oppure recandoti presso la ULSS di riferimento.

Rinnovo

Procedura. Per ottenere il certificato di esenzione 7R2, devi seguire questa procedura:

  1. Vai sul sito della Salute Regione Veneto;
  2. Compila i campi inserendo il numero della tua tessera sanitaria, il tuo codice fiscale e la ULSS di tua appartenenza;
  3. Clicca su “Cerca”.

Come fare

A questo punto il sistema ti permetterà di scaricare e stampare il tuo certificato, che potrai portare dal tuo medico di famiglia.

Attenzione

Se possiedi già un’esenzione di entità superiore (un’esenzione totale, per esempio con codice 3G1, 3L1…) allora il sistema non ti darà nessun certificato, perché sei già esente totalmente.

Suggerimento

In caso di problemi, se per esempio il sito non ti scarica il certificato, contatta la tua ULSS di riferimento.

Per cosa vale

Se hai ottenuto il codice esenzione 7R2, allora hai diritto all’esenzione del ticket per le visite mediche specialistiche. Quindi, se per esempio devi fare una visita oculistica, una visita ginecologica, una visita urologica, non paghi il ticket: per te la visita è gratis.

Cosa comprende

Chiaramente, per accedere gratis, devi rivolgerti a una struttura pubblica, oppure a una privata convenzionata., presentandoti con la ricetta (impegnativa) del tuo medico curante. Se invece ti rivolgi a una struttura privata, non hai alcuna esenzione.

Per quanto riguarda i farmaci invece, non c’è alcuna esenzione.