Lavoro online da casa

Lavorare online da casa è il sogno di molti, non solo delle mamme che così possono rimanere al proprio domicilio e organizzare al meglio l’attività da casalinga, ma anche, studenti, giovani alle prime esperienze o semplicemente coloro che vogliono lavorare senza l’ombra di un ufficio e un capo alle spalle.

In questa guida completa sul lavoro online da casa ti spiego come funzionano queste offerte, quali sono i lavori al computer ideali per una mamma, come candidarsi per lavori di inserimento dati, per fare dei sondaggi oppure per fare traduzioni se conosci una o più lingue straniere.

 

Offerte

Sono lontani i tempi in cui per lavorare era necessario uscire di casa, recarsi in ufficio, timbrare un cartellino e dover ascoltare il proprio capo, magari non proprio simpatico. Oggi lavorare da casa è una realtà. Purtroppo trovare un lavoro sicuro e serio non è sempre facile, perché truffe e raggiri sono dietro l’angolo, su internet ci sono una marea di guide su come lavorare online da casa seriamente, al computer oppure facendo lavori di confezionamento, ma le informazioni sono talmente generali e varie che spesso non sono d’aiuto.

Fino a poco tempo fa andavano molto di moda di siti di cosiddetto content generator, ossia piattaforme online su cui si può scrivere articoli e guide e ricevere un compenso. Si tratta di una buona possibilità per chi sa scrivere bene, ma purtroppo il mercato è sempre più saturo: i candidati autori sono sempre di più e le piattaforme che offrono la possibilità sono sempre meno. Il risultato è una caduta libera dei compensi e delle possibilità di lavoro.

C’è poi da considerare che alcune piattaforme permettono di guadagnare un fisso, altre invece richiedono un account Google e quindi i compensi variano in base alle visite che ottiene il post dopo la pubblicazione.

E potrebbe andare bene oppure male: il traffico infatti non sempre dipende dalla qualità dell’articolo, ma anche dalla qualità generale del sito, dall’argomento, da come si posiziona su Google, quindi dal ranking e tanti altri fattori che non sempre tu scrittore puoi controllare. Quindi non di rado succede che bellissimi articoli vengano letti poco e facciano guadagnare poco.

Nella guida di oggi ti fornisco informazioni concrete su come lavorare online per aziende varie, nell’ambito:

  • Inserimento dati (data entry);
  • Sondaggi;
  • Traduzioni.

Mamma

Il lavoro ideale per una mamma e casalinga è quello da casa, meglio se part time: poter gestire il tempo come preferisci, essere subito disponibile se il piccolo ha bisogno di te, organizzare il pranzo, insomma essere libera e padrona del tuo tempo. Ecco alcune idee interessanti per creare un business compatibile con il tuo lavoro di mamma e casalinga:

  1. Accudire bambini. Visto che sei a casa con tuo figlio, perché non accudirne anche altri? Puoi offrirti per esempio come baby sitter. Se possiedi determinati titoli e una casa idonea puoi anche aprire un micronido, ma questa sarebbe un’attività imprenditoriale vera e propria per la quale occorre avere, come detto poc’anzi, specifici titoli e autorizzazioni. Pubblica annunci su internet, su Facebook: magari qualcuno sta proprio cercando una baby sitter come te!
  2. Fare doposcuola. Le mamme che lavorano full time sono sempre di più e non sempre hanno il tempo di aiutare i figli con i compiti a casa. Perché non farlo tu allora? Se possiedi un diploma ed eri brava a scuola, potresti aiutare i bambini delle scuole elementari. Se sei laureata allora puoi aiutare anche i ragazzi delle medie, oppure superiori o università, a seconda del tuo titolo di studio. Anche in questo caso puoi inserire annunci su internet, su siti specializzati o gruppi Facebook della tua città, ma anche con piccoli manifesti cartacei da affiggere alla fermata dei bus, in stazione o presso le cartolerie.
  3. Cucinare per i ragazzi delle scuole medie. I ragazzi delle scuole medie spesso escono prima delle mamme al lavoro e… hanno una gran fame! Perciò sta prendendo piede l’attività di cooking: invitare i ragazzi a mangiare a casa il pranzo. Puoi accogliere tre, quattro, cinque ragazzi a seconda della tua possibilità. Le mamme saranno contente di pagare un compenso congruo e soprattutto del fatto che i figli mangino qualcosa di sano, genuino e fatto in casa. Come servizio aggiuntivo puoi offrire anche l’accompagnamento dei ragazzi a casa con la tua auto.
  4. Offrirsi come collaboratrice domestica. Puoi andare a lavorare presso la casa id qualcuno ma anche offrirti come stiratrice, quindi prelevare il bucato da stirare dalla casa delle tue clienti, portarle a casa tua e da lì stirare e fare tutto.
  5. Aprire un B&B. Se hai una stanza in più, potresti aprire un b&b. Il bed and breakfast è infatti un’alloggio che comprende alloggio e prima colazione e la caratteristica principale è che il proprietario del b&b vive nello stesso appartamento, o comunque allo stesso numero civico.
  6. Offrirsi come segretaria virtuale. Se hai un cellulare puoi iscriverti a uno dei tanti siti per proporti come segretaria virtuale, oppure aprire un tuo blog professionale dove ti sponsorizzi appunto come segretaria. Potrai operare da casa tua, fissare gli appuntamenti per i tuoi capi, i viaggi. Ecco alcuni siti che propongono questo tipo di attività e a cui potresti candidarti:

Inserimento dati

Sempre più aziende decidono di esternare le proprie attività e scelgono quindi collaboratori che lavorano da casa: in questo modo riducono i costi legati alla sede aziendale e agli spazi aziendali. I vantaggi di un lavoro come data entry (inserimento dati) sono molteplici: la possibilità di lavorare da casa, il poter prendere diversi incarichi a seconda del tuo tempo a disposizione, la semplicità del lavoro.

Per lavorare come data entry infatti bastano.

  • Un pc con connessione a internet;
  • A volte può servire una stampante;
  • Conoscenze informatiche base (solitamente bastano Word ed Excel).

Tra i lavori da svolgere come data entry i più diffusi sono:

  • Inserimento di dati della clientela (nome, cognome, indirizzo…);
  • Inserimento di annunci su web.

L’azienda può chiedere l’inserimento dei dati ricavati sia da cartaceo che da altri supporti online.

I requisiti richiesti per fare questo lavoro sono:

  • Un pc con connessione internet e a volte una stampante;
  • Un diploma;
  • Conoscenze base del pc (Word, Excel, Internet);
  • Velocità.

Quanto si guadagna

Il guadagno parte dai 200/300 euro al mese per i lavori più semplici e part time, per arrivare ai 1.000/1.100 euro mensili. Con il tempo e l’esperienza l’azienda potrebbe aumentare gli incarichi e offrirti più lavoro o persino un contratto a tempo indeterminato.

Tra le piattaforme più affidabili che fungono da intermediario, ossia dove le aziende pubblicano le offerte di lavoro a cui candidarti, troviamo Freelance.com: gran parte delle aziende che pubblicano annunci sono straniere, soprattutto in inglese, per cui se hai una buona conoscenza della lingua hai anche più possibilità di lavoro. Ma ci sono annunci anche in italiano e non solo come data entry: copywriter, grafici, social manager sono richiesti ogni giorno su questa piattaforma.

Freelancer offre un vantaggio non da poco che tutela sia acquirente che compratore: l’azienda che cerca un lavoro e si mette d’accordo con te deve, prima che tu consegni il lavoro, fare un versamento su un conto del sito a garanzia del suo pagamento. Dopodichè, a lavoro completato, freelancer sblocca il denaro e lo versa sul tuo conto.

Sondaggi

Prima esistevano i call center di sondaggi. Oggi esistono ancora, ma non sono i soli: le aziende hanno deciso di risparmiare chiedere direttamente ai consumatori quali sono le proprie abitudini. Ecco allora che nascono i siti che ti permettono di guadagnare semplicemente rispondendo a sondaggi online.

L’unico requisito necessario è saper usare il pc e il web per rispondere ai sondaggi. Non occorrono diplomi o altri requisiti, neanche di età: possono partecipare davvero tutti, dai ragazzi più giovani agli anziani. Ecco una lista di alcuni siti in italiano che permettono di guadagnare rispondendo a sondaggi:

  • Mysurvey, il meccanismo prevede l’accumulo di punti per ogni sondaggio completato. Una volta raggiunti tot punti puoi chiedere il pagamento su Paypal.
  • Surveyeah, questo sito di sondaggi paga con buoni da spendere presso le maggiori catene di negozi, anche online. In alternativa ai buoni puoi scegliere il pagamento su Paypal. I buoni digitali hanno una soglia minima di 10€, mentre per Paypal la soglia minima è di 20€.
  • Centro di Opinione, iscrizione semplicissima, tramite metodo classico o tramite Facebook (quindi non devi perdere tempo a inserire dati), paga principalmente con buoni Amazon.
  • Toluna, è una delle più grandi community al mondo. Qui puoi partecipare a sondaggi e non solo: puoi scrivere recensioni su un prodotto e condividerle. Per ogni sondaggio o recensione ricevi un premio, che a sua volta può essere convertito in buoni spesa o denaro.
  • Acop, ogni volta che compili un sondaggio, il sito ti assegna dei punti. Puoi guadagnare da 100 a 5.000 e un punto equivale a un centesimo.

Traduzioni

Conosci le lingue? Qualunque sia la lingua che conosci, allora prova a sfruttarla per fare traduzioni online. Le lingue più pagate sono quelle orientali: cinese e giapponese, mentre le meno remunerate sono l’inglese e lo spagnolo. I traduttori sono molto richiesti: le aziende non amano usare Google Translate, il perché puoi semplicemente scoprirlo tu provando a utilizzarlo: le traduzioni non sono quasi mai perfette.

Ecco alcuni luoghi (virtuali) dove puoi trovare offerte di lavoro come traduttore online, da casa:

  • Gruppi Facebook dedicati a traduttori;
  • Gruppi Facebook dedicati a copywriter;
  • Forum su webmaster.

Sempre più spesso infatti, i responsabili di progetto pubblicano sui gruppi Facebook annunci di lavoro da remoto.

Inoltre, ecco alcuni siti a cui iscriverti e che cercano traduttori da remoto: