Marca da bollo passaporto

Il passaporto è il documento che ti permette di viaggiare al di fuori dell’Unione Europea. Quando viaggi, nel momento in cui attraverso il confine (oppure in aeroporto) un ufficiale ti chiede i documenti e controlla le tue generalità: la mancanza del passaporto può portarti seri problemi.

In questa guida completa sulla marca da bollo passaporto, ti spiego quanto serve, dove si compra, quanto costa, dove si applica, quando dura, come e chi effettua la vidimazione e cosa dice la normativa in merito all’abolizione della tassa annuale di rinnovo.

Quando serve

La nuova normativa sul passaporto elettronico ha abolito il pagamento della marca da bollo annuale. Per ottenere il passaporto devi pagare solo al momento del rilascio:

  • Il bollettino postale di 42,50 euro;
  • La marca da bollo da 73,50 euro.

Il passaporto dura dieci anni. Non si paga più la tassa annuale. In passato quindi, sorgevano problemi in caso di tassa annuale del passaporto non pagata, adesso il problema non sussiste più: una volta fatto il passaporto, esso è valido per dieci, senza dover pagare alcuna tassa o marca da bollo annuale.

Prezzo

Quanto costa

La marca da bollo, o meglio, il contrassegno elettronico, va apposto al passaporto solo nel momento del rilascio e del rinnovo decennale. La nuova normativa ha abolito la marca da bollo annuale da apporre al passaporto. I cittadini italiani quindi hanno un risparmio di circa 400 euro, visto che si trattava di una tassa di 40 euro (40 euro x 10 anni).

L’unico contrassegno elettronico è quello da comprare in tabacchino e apporre al passaporto al momento del rilascio o del rinnovo. Tra l’altro occorre precisare che non esiste neanche il rinnovo del passaporto: alla scadenza dei dieci anni, il passaporto va rifatto completamente ex novo, non rinnovato.

Dove si compra

Puoi comprare la marca da bollo presso un qualsiasi tabacchino. Ti basta chiedere al negoziante una marca da bollo per passaporto: il costo è di 73,50 euro. Nel momento del rilascio, oltre a questo costo per la marca da bollo, devi sostenere anche il costo di richiesta, pari a 42,50 euro, da pagare tramite bollettino postale.

Per il pagamento del bollettino postale, recati in Posta e chiedi un bollettino precompilato per richiesta passaporto. Il bollettino è completamente precompilato con l’importo da pagare, il conto corrente a cui versare il denaro, la causale, tu devi solo aggiungere i tuoi dati ed effettuare il pagamento.

Durata

La marca da bollo dura per tutta la durata del passaporto. Non devi apporne altre, solo al momento della scadenza (ossia dopo dieci anni), dovrai fare un nuovo passaporto e quindi pagare i 116 euro (73,50 + 42,50 euro). Il rinnovo del passaporto non esiste più: ogni dieci anni si fa semplicemente un nuovo passaporto.

Durante questi dieci anni quindi, puoi viaggiare senza problemi nei Paesi extra UE, senza dover pagare alcuna tassa annuale di rinnovo del passaporto.

Dove applicare

Il contrassegno telematico acquistato in tabaccheria devi semplicemente portarlo in questura, insieme a:

  • Bollettino postale di pagamento di 42,50 euro;
  • Due fototessere;
  • Modulo di domanda del passaporto;
  • Documento in originale e fotocopia;
  • Eventuale passaporto scaduto;
  • In caso di passaporto per minorenne, occorre la presenza di entrambi i genitori. Se uno dei due è assente, occorre la sua dichiarazione di assenso all’espatrio.

Spedizione a domicilio

Una volta consegnata la domanda di passaporto, puoi anche chiedere la spedizione presso il tuo domicilio. Al momento della spedizione, riceverai un messaggio sms o email con l’indicazione di un codice di identificazione (tracking) per controllare lo stato della spedizione. Il servizio di spedizione a domicilio del passaporto costa 8,20 euro. Dovrai pagarli direttamente al postino, in giorno della consegna.

I tempi di rilascio del passaporto sono molto variabili: i tempi dipendono da quante domande deve processare la questura.

È consigliabile fare richiesta del passaporto almeno tre o quattro mesi prima della partenza, soprattutto se è prevista nei mesi di agosto e dicembre, che sono i periodi in cui la richiesta di passaporto è maggiore. In caso di particolare urgenza, puoi recarti in questura e chiedere il rilascio urgente del passaporto: devi però indicare i motivi della tua necessità: motivi di salute, di lavoro, di studio, motivi familiari, oppure semplicemente di turismo, mostrando i biglietti dell’areo. L’ufficio darà priorità alle urgenze.

Vidimare

Quando porti la domanda di passaporto in Questura, l’agente di polizia effettua il controllo dei documenti e vidima la domanda corredata dalla marca da bollo. Questo è l’unico momento in cui devi far vidimare la marca da bollo. Il passaporto è valido per ben dieci anni e non occorre farlo vidimare ogni anno.

Per viaggiare non serve pagare nessuna tassa annuale. È quindi stata abolita anche la multa in caso di assenza della marca da bollo. Qualunque sia la destinazione quindi, non serve più pagare la tassa annuale: Marocco, Turchia, Thailandia, America, Australia, per qualsiasi destinazione non occorre.