Mittente e destinatario

Scrivere mittente e destinatario su una busta è, per alcuni, un’operazione semplice, quasi meccanica. Ma se è la prima volta che stai compilando una lettera allora sicuramente ti stai ponendo una miriade di domande: dove applicare il francobollo, quale busta usare, dove scrivere gli indirizzi.

In questa guida completa su mittente e destinatario ti spiego come scrivere sulla busta gli indirizzi, come e dove scrivere l’indirizzo abbreviato, come compilare una busta semplice, come scrivere mittente e destinatario su una busta grande, su una raccomandata, su un pacco postale, su una busta gialla imbottita, come scriverlo in inglese ed infine cosa fare se hai sbagliato l’indirizzo.

Come scrivere

Quando invii una lettera, un pacco, un plico, una busta, indichi due dati importanti:

  • Mittente;
  • Destinatario.

Chi è il mittente. Quando si parla di mittente si fa riferimento alla persona che sta inviando la lettera/pacco. Il destinatario è colui che riceve, mentre il mittente è colui che invia.

Forse ti stai chiedendo se il mittente è obbligatorio su una lettera. La risposta è: dipende. Vediamo subito perché:

  1. Se stai inviando una lettera semplice, quindi non una raccomandata, allora non è obbligatorio. Ti basta indicare l’indirizzo del destinatario e inserirla nella buca delle lettere che trovi in posta o per strada. Non è obbligatorio indicare altro.
  2. Se invece stai inviando una raccomandata oppure un pacco, allora in questo caso il mittente è obbligatorio. Per inviare pacchi o raccomandate infatti, devi recarti presso un ufficio postale (per intenderci, non puoi usare le buche postali che trovi per strada) e l’impiegato deve registrare anche tuo nome e indirizzo.

Dove scrivere

Per chi ha dimestichezza con la spedizione di buste e pacchi, indicazione e esatta posizione di mittente è destinatario vengono spontanei. Ma se per te è una delle prime volte che invii un plico allora sicuramente una delle prime domande che ti poni è proprio come compilare una busta da lettera.

Di seguito ti spiego e ti mostro con delle figure esplicative come si scrive l’indirizzo sulla busta, nello specifico su:

  • Busta semplice;
  • Busta grande;
  • Busta raccomandata;
  • Pacco;
  • Busta gialla imbottita.

Abbreviato

Innanzitutto occorre fare una precisazione. Quando scrivi l’indirizzo di mittente e destinatario non c’è bisogno di scrivere le parole “nome e cognome”, “via”, “indirizzo”, “numero civico”, “Cap”, “città” e quant’altro. Tutto quello che serve sono i dati scritti in maniera semplice. Quindi basta scrivere semplicemente così l’indirizzo, sia il tuo che quello del destinatario:

Mario Rossi
Via delle Rose 50
00100 Roma (RM)

Su busta semplice

Se devi spedire una busta semplice, il destinatario devi scriverlo nella parte posteriore della busta, sotto al francobollo:

Il mittente invece devi scriverlo davanti, in questo spazio:

Su busta grande

Se devi spedire una busta grande, per intenderci, quella rettangolare ampia, allora devi inserire sia il mittente che il destinatario nella parte posteriore della busta. Il mittente in alto a sinistra e il destinatario in basso a destra:


Il francobollo come sempre va in alto a destra, dietro la busta:

Su busta raccomandata

Se devi spedire una lettera raccomandata, allora devi scrivere solo il destinatario dietro, perché una volta che vai in posta a spedirla, l’impiegato ti fa compilare una richiesta di raccomandata con il tuo nome e quindi il mittente lo inseriscono loro. Dunque, come detto poc’anzi, devi inserire solo il destinatario, nella parte posteriore della busta. Non devi inserire nessun francobollo, perché fanno tutto in ufficio postale:

Su un pacco

Se devi spedire un pacco, ti consiglio di prendere un foglio bianco, scrivere il mittente in alto a sinistra, il destinatario in basso a destra e attaccarlo (magari con dello scotch) sulla parte alta del pacco. Un foglio così:

Su busta gialla imbottita

Di solito le buste gialle imbottite sono rettangolari alte oppure quadrate. Poco importa: il mittente va in alto a sinistra, il destinatario in basso a destra. Il francobollo sempre in alto a destra:

In inglese

Se devi spedire una lettera nei paesi anglofoni, allora devi scrivere mittente e destinatario nella forma inglese. Che non significa che devi tradurre nome e cognome o via in inglese, ma devi rispettare la forma di quello stato, affinché il postino non abbia difficoltà nella consegna.

Quindi, se per esempio stai scrivendo una lettera, allora devi scrivere il mittente (che si dice “sender”) in questo modo:

Paul Jordan
15 Dolphin Street
London W23 4RD
United Kingdom (UK)

Come vedi, a differenza di come si usa in Italia, nelle buste inglesi il numero civico va messo a sinistra, mentre il codice postale (postal code) va messo a destra.

Indirizzo sbagliato

“Ho sbagliato indirizzo!” Ecco cosa hai scoperto oggi: ti sei reso conto di aver inserito un indirizzo errato sulla busta della lettera e quindi ora ti stai chiedendo che fine farà. Ti rispondo subito: se Poste Italiane non riesce a trovare quel destinatario, allora rispedisce la busta/pacco al mittente.

Ecco perché è importante che, quando invii qualcosa, tu scriva anche il mittente. Perché se il destinatario è errato oppure è inesistente o irreperibile, allora Poste Italiane possono rispedire a te la busta. In questo modo tu sai per certo che il tuo destinatario non ha ricevuto nulla.

Se invece hai spedito una lettera semplice e non hai scritto il mittente, è chiaro che Poste Italiane non può risalire a te e quindi quella busta non arriva né al destinatario né torna nelle tue mani e tu non saprai mai se l’hanno ricevuta. O meglio, l’unico modo per sapere se il destinatario ha ricevuto la tua lettera è chiederlo direttamente a lui/lei.

Cosa fare se si riceve posta di altri

Se hai ricevuto della posta (busta o pacco) indirizzata ad altri, hai due possibilità:

  • Consegnare la posta direttamente al destinatario; questo è molto semplice da fare soprattutto se si tratta di un tuo vicino di casa;
  • Rivolgerti a un ufficio postale in modo da consegnare la posta che hai ricevuto per sbaglio e far presente il problema.

Come restituire una raccomandata ritirata per errore

Se per sbaglio il postino ti ha consegnato una lettera o una raccomandata, ma solo dopo ti sei accorto che si tratta di un errore, innanzitutto sappi che non rischi nulla. L’errore è stato del postino e non di certo tuo.

Chiaramente, una volta che ti sei reso conto che la lettera non è indirizzata a te, non devi aprirla, ma devi lasciarla intatta. Se invece l’hai già aperta perché non ti eri ancora accorto di nulla, anche in questo caso non si tratta di un tuo errore, ma sempre del postino e magari tu l’hai aperta subito.

La legge non prevede un obbligo da parte tua di consegnare la posta al destinatario o all’ufficio postale: la colpa ricade sul postino che ha sbagliato la consegna e non su di te. È chiaro che, il buon senso e le regole del vivere civile ti suggeriscono di consegnarla al diretto interessato (se magari è un tuo vicino) oppure di recarti in posta al più presto per far presente l’errore.