La carta acquisti è una card concessa dallo stato, per venire incontro a tutte le famiglie che vivono una situazione di disagio economico, che posseggono quindi determinati requisiti ISEE, reddituali e patrimoniali.

In questa guida completa sulla ricarica carta acquisti ti spiego cos’è e come funziona la card, come farne domanda, quando arriva, ti fornisco il calendario dei pagamenti per tutto il 2020 (pagamenti mese per mese) e infine ti spiego come conoscere il saldo, ossia il denaro rimanente sulla carta, in ogni momento.

Cos’è

La carta acquisti è una carta ricaricabile dove lo stato ricarica 40 euro al mese, dedicata alle famiglie che si trovano in una condizione di disagio economico. Il funzionamento è simile a quello di una carta prepagata tipo Postepay: puoi spenderla ovunque, come una classica carta, per pagare i tuoi acquisti.

A differenza delle classiche carte però, la carta acquisti non puoi ricaricarla tu: accetta solo le ricariche dello stato, pari a 40 euro mensili. La ricarica avviene ogni due mesi, quindi ottieni una ricarica di 80 euro.

Requisiti. La carta acquisti ti spetta se:

  1. Hai più di 65 anni oppure hai figli con età minore di 3 anni. Si tratta quindi di una carta dedicata ad anziani e famiglie con figli;
  2. Sei cittadino italiano, comunitario o extracomunitario (in quest’ultimo caso sei in possesso di regolare permesso di soggiorno);
  3. Versi in una situazione di obiettivo disagio economico, dunque non suepri un certo ISEE.

Come funziona

La richiesta della carta acquisti va presentata in ufficio postale. I moduli li trovi in Posta, sul sito delle Poste o del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Se la tua domanda viene accettata, il Ministero ti invia la carta presso l’ufficio postale di tua residenza. Ricevi quindi una comunicazione con un invito a ritirarla.

Lo stato ricarica 80 euro ogni due mesi. L’uso della card è gratis, quindi tu non paghi alcuna commissione ogni volta che la usi. La carta puoi usarla solo tu titolare, quindi non puoi assolutamente cederla ad altre persone.

Grazie alla carta acquisti puoi comprare cibo e vestiario, quindi usarla presso botteghe, panifici, negozi, supermercati, purché siano abilitati al circuito Mastercard. Ci sono poi negozi che fanno sconti appositi per chi possiede la carta acquisti. Puoi usarla anche per pagare le bollette e comprare farmaci.

Una volta giunto alla cassa, devi pagare come faresti con un classico bancomat: basta inserire il PIN, che Poste ti ha comunicato in una busta chiusa e il gioco è fatto. Nulla di più semplice.

La Carta acquisti non puoi utilizzarla per:

  • Prelevare. Anche se hai 80 euro ogni bimestre, devi spenderli usando la carta, non c’è possibilità di prelevarli e spendere i contanti che ne derivano;
  • Ricaricarla. Solo lo stato può ricaricarla, con 80 euro ogni due mesi.

Quando arriva

Dopo aver presentato domanda, se questa viene accettata, ricevi presso la tua residenza una lettera contenente un invito per il ritiro in Posta. Nella carta trovi già la prima ricarica, pari a 80 euro.

Per ritirare la carta devi presentare la comunicazione con l’invito al ritiro, una copia della tua domanda e un tuo documento di identità. Poste italiane quindi ti consegna carta e PIN.

Conoscere il saldo

In ogni momento puoi controllare il saldo, ossia quanto rimane sulla tua carta, tramite uno di questi metodi:

  1. Andando a uno sportello ATM di Poste Italiane;
  2. Attivando un apposito servizio di Comunicazione Saldo. Lo puoi attivare attraverso il numero verde 800 666 888 (attivo se chiami dal telefono di casa) oppure il numero 199 100 888 (attivo da cellulare, a pagamento). Una volta chiamato, ti risponde una voce guida a cui devi indicare il tuo numero di telefono. Semplicissimo! Ogni volta che fai un acquisto presso un negozio, ti arriva un messaggio sms con il saldo. Il messaggio ti arriva anche ogni due mesi, quando lo stato effettua la ricarica sulla tua carta. Se non fai acquisti, puoi in ogni momento chiamare il numero 800 666 888 per conoscere il saldo disponibile (attivo se chiami dal telefono di casa) oppure il numero 199 100 888 (attivo da cellulare, a pagamento).

Furto o smarrimento. Se ti rubano la carta oppure la perdi, puoi bloccarla chiamando il numero verde 800 902 122. Dopodiché devi recarti presso la caserma dei carabinieri a sporgere denuncia e poi in Posta per confermare il blocco. Potranno così darti il duplicato della carta.

Se la carta si rovina o si smagnetizza, chiaramente non c’è bisogno di denuncia, ma devi solo recarti presso un ufficio postale a chiedere il duplicato.

Calendario

Come detto nei passi precedenti, lo stato ricarica la carta acquisti ogni due mesi. Le date non si conoscono subito, ma circa dieci giorni prima. Ecco di seguito il calendario delle ricariche previste per il 2020, che noi provvediamo ad aggiornare ogni due mesi, appena ricevuta comunicazione:

Calendario date ricarica carta acquisti
MeseData
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
LuglioI pagamenti iniziano il 10 luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre