Il codice di esenzione ticket sanitario può avere durata illimitata, come per esempio nel caso di alcune malattie croniche, oppure può avere una durata temporanea, quando si rende necessario controllare nuovamente la persistenza della patologia; oppure per esempio in caso di esenzione per reddito, perché chiaramente la situazione reddituale di una famiglia può cambiare nel tempo.

In questa guida completa sul rinnovo esenzione ticket sanitario ti spiego come fare per ottenerla, come farla online grazie alla ASP Palermo, cosa serve, i documenti necessari, come chiedere il rinnovo esenzione per patologia, per reddito, per età ed infine ti fornisco un modello fac simile di delega, utile se intendi delegare qualcuno a recarsi in ASL a consegnare la tua autocertificazione e ritirare l’attestato di esenzione

Come fare

L’esenzione ticket sanitario è regolata dalle singole Regioni in autonomia. Ci sono delle regole generali, ma ogni Regione può predisporre per esempio nuovi codici esenzione o particolari procedure, la possibilità di chiedere il rinnovo online, ecco perché è sempre bene rivolgersi all’ASL di appartenenza.

Generalmente occorre fare due distinzioni:

1. Esenzione per reddito, di solito l’assegnazione dell’esenzione è automatica. Ogni anno infatti, ad inizio aprile, l’Agenzia delle Entrate stila un elenco dei cittadini che hanno un reddito sotto determinate soglie e invia questo elenco ai medici curanti. Questi cittadini hanno diritto automaticamente all’esenzione. Dunque, anche il rinnovo avviene allo stesso modo: sempre ogni anno grazie alla collaborazione dell’Agenzia delle Entrate che invia l’elenco ai medici di famiglia.

Attenzione

Questa è la regola generale, comunque contatta il tuo medico curante o la tua ASL per sapere se ci sono procedure differenti.

2. Esenzione per patologia, per invalidità, per malattie rare. In questo caso non può intervenire l’Agenzia delle Entrate, in quanto l’esenzione ti viene assegnata non in funzione del reddito, ma in funzione della patologia/invalidità/malattia rara, che quindi devi dimostrare tramite appositi certificati. In alcuni casi, quando si tratta di una patologia o invalidità cronica per la quale è difficile che ci sia un miglioramento o guarigione, allora l’esenzione ticket è senza scadenza.

Negli altri casi invece, l’esenzione di solito dura un anno e quindi alla scadenza devi fare nuovamente la richiesta dell’esenzione, chiaramente se la patologia persiste.

Online

La regione Sicilia permette ai residenti di ottenere l’attestato di esenzione direttamente online, comodamente seduti sul divano di casa propria, senza doversi recare in ASL. Basta collegarsi al sito Sportello ASP Palermo e cliccare su Accedi per loggarsi al servizio. Chiaramente, occorre essere registrato, ma la registrazione è intuitiva e veloce, la procedura è la stessa di tanti altri siti. Una volta registrato devi solo accedere e dalla tua pagina personale puoi:

  1. Controllare se il tuo nome è presente nell’elenco delle persone esenti stilato dal Ministero delle Finanze. Se il tuo nome è presente, non devi far altro che stampare l’attestato di esenzione.
  2. Oppure se il tuo nome non è presente, compilare direttamente online l’autocertificazione con cui dichiari di non superare il limite di reddito e richiedere quindi l’esenzione. Quando il sistema avrà lavorato la tua pratica, allora riceverai un sms sul tuo numero di cellulare, con cui sei invitato a collegarti nuovamente al sito dell’ASP di Palermo per scaricare il certificato di esenzione da portare al tuo medico di famiglia.

Tramite questa procedura online, i residenti della zona ASP di Palermo possono chiedere o rinnovare i seguenti codici esenzione:

  • Codice esenzione E01: valido per bambini con meno di 6 anni e per over 65 anni, purché il reddito familiare complessivo non sia maggiore di 36.151,98 euro lordi annui;
  • Codice esenzione E02: valido per disoccupati e loro familiari a carico, purché il reddito familiare totale sia minore di 8.263,31 euro, che sale a 11.362,05 euro in caso di coniuge e aumenta di altri 516,46 euro per ogni figlio a carico;
  • Codice E03: valido per i cittadini che percepiscono l’assegno sociale e per i loro familiari a carico;
  • Codice E04: valido per i cittadini over 60 che percepiscono la pensione minima e per i familiari a carico purché il reddito familiare totale sia minore di 8.263,31 euro annui, che sale a 11.362,05 in caso di coniuge e sale di altri 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Cosa serve

Che documenti servono. Se hai ottenuto un’esenzione ticket sanitario per reddito, ogni anno devi rinnovarla. Per il rinnovo non è necessario che ti rechi in ASL, devi solo chiamare il tuo medico di famiglia e chiedere se sei stato inserito negli elenchi dei cittadini esenti. Puoi rivolgerti al medico verso i primi giorni del mese di aprile, periodo in cui il Ministero delle Finanze invia l’elenco ai medici.

Se quando chiami il medico, ti comunica che il tuo nominativo non è presente nell’elenco, allora devi procedere con un’apposita richiesta da presentare in ASL. Recati dunque presso la tua ASL di appartenenza con la seguente documentazione:

  • Autocertificazione in cui dichiari di non superare il limite reddituale. Puoi trovare il modulo direttamente presso l’ASL oppure presso il sito internet dell’ASL della tua zona (non esiste un modello unico, ogni ASL ne ha uno suo);
  • Fotocopia fronte retro del tuo documento di identità e dei tuoi familiari a carico;
  • Fotocopia fronte retro del tuo codice fiscale e dei tuoi familiari a carico.

Oltre alle fotocopie ricorda anche di portare il tuo documento e codice fiscale in originale, da esibire al funzionario qualora te lo richiedesse.

Per patologia

Se hai ottenuto un codice di esenzione per patologia cronica 048, essa può avere durata:

  • Illimitata, dunque avere una durata a tempo indeterminato;
  • Temporanea. La durata minima è stabilita dal D.M. del 23 novembre 2012, che appunto individua la durata minima dell’esenzione. Le singole regioni possono attribuire una durata più alta, ma mai inferiore a questi limiti. Di seguito puoi scaricare la tabella con tutte le durate previste per ogni patologia.

Scarica subito l’elenco delle patologie esenti con la relativa durata del codice esenzione.

Se il tuo certificato sta per scadere, per avere informazioni sulla procedura le documentazione clinica da presentare all’ASL per ottenere il rinnovo, rivolgiti al tuo medico di base. Le Regioni infatti hanno procedura differenti, per cui è necessario rivolgerti al tuo medico, che saprà sicuramente indirizzarti sulla giusta procedura.

Per reddito

L’esenzione ticket per reddito dura un anno. Allo scadere dell’anno, che avviene a fine marzo, il Ministero delle Finanze invia a tutti i medici di base l’elenco degli assistiti che risultano avere un reddito inferiore al limite. Quindi a inizio aprile devi solo telefonare il tuo medico e chiedere se sei stato inserito nell’elenco.

Se il medico ti comunica che non sei stato inserito, allora devi recarti in ASL e firmare un’autodichiarazione (trovi il modulo specifico presso la tua ASL, ogni zona ne ha uno differente) in cui dichiari il tuo reddito e chiedi l’esenzione.

Per età

Hai diritto all’esenzione ticket per età nei seguenti casi:

  • Codice esenzione E01: età minore di sei anni oppure maggiore di sessantacinque anni, purché il reddito totale della famiglia non sia maggiore di 36.151,98 euro lordi annui.
  • Codice esenzione E04: età superiore a sessantanni e reddito familiare minore di 8.263,31 euro annui, che arriva a 11.362,05 euro se hai il coniuge e aumenta di altri 516,46 euro per ogni figlio che hai a carico.

Per rinnovare l’esenzione non devi fare nulla: l’esenzione si rinnova automaticamente ogni anno, a inizio aprile. Quindi, verso i primi giorni di aprile, telefona il tuo medico di base e chiedigli se l’esenzionesi è rinnovata. Se non risulta, allora rivolgiti alla tua ASL di competenza.

Delega

Se devi recarti in ASL a consegnare l’autocertificazione ma sei impossibilitato, puoi consegnare a una persona di fiducia la delega. Questa persona potrà consegnare per te l’autocertificazione e quindi ritirare l’attestato di esenzione.

Nella delega devi inserire i dati del delegante e del delegato e il riferimento dei documenti di entrambi. Devi inoltre allegare una fotocopia fronte retro sia del tuo documento di identità che del delegato. Ecco di seguito un modulo fac simile di delega, da scaricare, compilare e stampare.

Scarica subito il modello fac simile della delega per ritirare l’attestato di esenzione.

Suggerimento

Oltre a portare le fotocopie dei documenti, porta anche i documenti originali, sia del delegante che del delegato, perché alcune ASL oltre alle fotocopie chiedono di visionare anche gli originali.

Newsletter

Ricevi gratuitamente le nuove guide di economia e di finanza di Soldioggi.it direttamente al tuo indirizzo email.

Dichiaro di aver letto e accettato le condizioni dell'informativa della privacy