Hai dimenticato di pagare il bollo auto? Quanto tempo è passato dalla scadenza? Il tempo trascorso è molto importante, perchè é proprio in base a quello che saranno calcolati interessi di mora e sanzioni. Il bollo può infatti essere pagato anche dopo la scadenza, in ritardo, ma alla somma dovuta per il bollo occorrerà aggiungere sanzioni e interessi.

L’Istituto che permette il pagamento tardivo di tasse e imposte si chiama “ravvedimento operoso”. La norma che disciplina il caso di ritardato pagamento é il decreto-legge n. 185 del 2008, convertito in Legge n. 2 del 2009 . Vediamo di seguito come fare.

Bollo auto

Ravvedimento: calcolare interessi di mora e sanzioni

L’importo da pagare, consisterà in:

  • importo del bollo;
  • sanzione;
  • interessi di mora.

Se si paga prima che arrivi una comunicazione da parte dell’Agenzia delle Entrate (e quindi avvalendosi del ravvedimento operoso, che è una specie di “autodenuncia”), si beneficerà di uno sconto su sanzioni e interessi:

  • entro 30 giorni di ritardo, la sanzione é pari al 2,5% dell’importo del bollo; gli interessi sono pari al 3% annuo;
  • oltre 30 giorni di ritardo, purchè non siano trascorsi 12 mesi: la sanzione è pari al 3%, gli interessi anche sono pari al 3%;
  • oltre 12 mesi di ritardo: la sanzione é pari al 30%, gli interessi sono pari al 3%.

Come pagare

Pagare il bollettino in ritardo è semplicissimo. Basta recarsi in tabaccheria con il bollo precedente: il tabacchiere, con l’apposita macchina, calcolerà direttamente l’importo della sanzione e degli interessi di mora maturati.

Alla fine del calcolo, potrai pagare la somma direttamente in tabaccheria. Ti sarà subito consegnato il tagliando del bollo nuovo, rinnovato.

Newsletter

Ricevi gratuitamente le nuove guide di economia e di finanza di Soldioggi.it direttamente al tuo indirizzo email.

Dichiaro di aver letto e accettato le condizioni dell'informativa della privacy