Tutti i Comuni italiani offrono la possibilità, ai propri cittadini, di iscriversi agli appositi albi per il personale da impiegare durante le votazioni: l’albo dei Presidenti di seggio elettorale e l’albo degli scrutatori di seggio elettorale. La domanda per l’iscrizione va fatta al proprio Comune di residenza.

In questa guida sullo scrutatore di seggio elettorale, ti spiego come iscriverti all’albo, come fare domanda, ti fornisco il modulo di richiesta, ti elenco i requisiti necessari, le competenze, i compiti attribuiti al ruolo, il compenso prestabilito ed infine cosa fare in caso di rinuncia o cancellazione dall’albo.

Iscrizione albo: come fare

Se desideri dare la tua disponibilità in fase di elezioni politiche o altre votazioni (referendum, ecc.) puoi iscriverti all’albo dei presidenti di seggio oppure all’albo degli scrutatori. L’iscrizione si fa inviando una semplice domanda al Comune. I requisiti necessari sono diversi a seconda che tu voglia candidarti come scrutatore o presidente.

Requisiti scrutatore di seggio elettorale

Per l’iscrizione all’albo tenuto dal tuo Comune, devi possedere i seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana;
  • Sei elettore del Comune;
  • Hai assolto la scuola dell’obbligo.

Requisiti presidente di seggio

Per l’iscrizione all’albo dei presidenti, tenuto dal tuo Comune, devi possedere i seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana;
  • Sei elettore del Comune;
  • Possiedi un diploma di scuola superiore.

Modulo di domanda

Per iscriverti all’albo non devi fare alcun concorso né superare alcuna prova. Basta solamente inviare la domanda al tuo comune, compilando un apposito modulo. Puoi trovare questo modulo:

  • Online, sul sito del tuo comune; ormai tutti i comuni italiani hanno un proprio sito internet;
  • Recandoti presso gli uffici comunali, un addetto ti consegnerà il modulo di domanda da compilare.

Dopo aver compilato la domanda, puoi spedirla tramite raccomandata A/R al Comune, oppure consegnarla di persona.

Di seguito trovi i moduli fac simile per la richiesta di iscrizione all’albo dei presidenti di seggio oppure a quello degli scrutatori.

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD della domanda.

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD della domanda.

Cosa fa

Nel momento in cui ti iscrivi all’albo, se vieni convocato, sei obbligato a rivestire il ruolo, altrimenti il Comune potrebbe comminarti una multa. Chiaramente, sei esonerato in caso di giustificato motivo, come potrebbe essere quello di una malattia. Nel momento in cui sei nominato scrutatore di seggio, divieni un pubblico ufficiale, con tutte le responsabilità connesse al ruolo.

Compiti

Ecco le competenze da espletare in qualità di scrutatore di seggio:

  1. Presentarsi al seggio all’ora convocata; porta con te la lettera di nomina di scrutatore e un tuo documento di identità;
  2. Constatare insieme al Presidente del seggio, se la sala dispone delle attrezzature necessarie (cabine, tavolo, scatolo, matite, ecc.);
  3. Firmare tutte le schede che ti vengono assegnate;
  4. Verificare ogni elettore controllando il suo documento di identità e la tessera elettorale; registrare la tessera elettorale sull’apposito libro di seggio.
  5. Autenticare e chiudere le scatole di votazione;
  6. Partecipa allo spoglio delle schede al termine delle votazioni.

Compenso: quanto guadagna

Ai sensi della Legge n.70 del 13/03/1980 e successive modifiche, l’onorario di un presidente e di uno scrutinatore è pari a:

Presidenti di seggio

  • 130 euro se le votazioni hanno finalità di referendum;
  • 120 euro per le elezioni dei rappresentati del Parlamento UE;
  • 150 euro per tutte le altre votazioni.

Scrutatore di seggio

La paga è pari ai seguenti importi:

  • 104 euro se le votazioni hanno finalità di referendum;
  • 96 euro per le elezioni dei rappresentati del Parlamento UE;
  • 120 euro per tutte le altre votazioni.

La somma è esentasse e non concorre a formare reddito ai fini fiscali.

Attenzione

L’importo è fisso, si riferisci all’intera prestazione e non al giorno singolo.

Rinuncia

Una volta che ti sei iscritto all’albo dei Presidenti o degli scrutatori, se vieni convocato non puoi rifiutare. In caso di rinuncia sei punibile con una multa che va da 200 a 500 euro. La stessa multa è applicata se ti ritiri dai seggi elettorali prima che siano terminati tutti i lavori.

Puoi assentarti o rinunciare all’incarico solo in caso di giustificato motivo: per esempio dimostrando di essere malato e quindi di non poter partecipare ai lavori.

Cancellazione

Se ritieni di non poter più accettare le eventuali future chiamate, ti consiglio vivamente di cancellarti dall’albo. Come detto poc’anzi infatti, in caso di chiamata da parte del Comune, sei obbligato ad accettare, a meno che un giustificato motivo te lo impedisca. In caso contrario il Comune può applicarti una multa da 200 a 500 euro.

Puoi chiedere la cancellazione in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo, tramite una rinuncia scritta. Puoi scaricare il modello dal sito del tuo Comune. In alternativa ecco due fac simile di richiesta cancellazione, sia dall’albo dei presidenti, che da quello degli scrutatori.

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD della richiesta.

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD della richiesta.

Newsletter

Ricevi gratuitamente le nuove guide di economia e di finanza di Soldioggi.it direttamente al tuo indirizzo email.

Dichiaro di aver letto e accettato le condizioni dell'informativa della privacy